Home Calciomercato Addio Pirlo: alla Juventus un vecchio pallino della società

Addio Pirlo: alla Juventus un vecchio pallino della società

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:57
CONDIVIDI

Alla Continassa continua a tenere banco la questione legata al futuro della panchina della Juventus. Pirlo a rischio esonero alla fine di questa stagione, anche in caso di qualificazione in Champions League. Il suo sostituto potrebbe però arrivare dalla Serie A: Simone Inzaghi.

Allenatore Juventus dopo Pirlo Zidane
Andrea Pirlo © Getty Images

Questo pomeriggio, ore 18:00, la Juventus è attesa a una sfida di fondamentale importanza contro l’Inter. A Torino i bianconeri non possono fallire l’appuntamento con la vittoria per non dire definitivamente addio alle speranze di qualificazione alla Champions League. Ronaldo e compagni si giocano una stagione intera questa sera, con i nerazzurri che sognano lo sgambetto ‘europeo’ ai rivali di sempre.

A fine stagione sarà poi tempo di bilanci: a bocce ferme si discuterà del futuro, con Pirlo che tuttavia sembra con il destino già segnato. Addio in estate, con la Juve che per il terzo anno consecutivo riparte da un nuovo allenatore. Niente Allegri o Zidane però, il sostituto potrebbe arrivare dalla Serie A: Simone Inzaghi.

Il tecnico piacentino è in scadenza di contratto con la Lazio e le trattative per il rinnovo sembrano essersi arenate. L’allenatore è un vecchio pallino di Agnelli, che da tempo lo vorrebbe alla guida della Juve. Che siano maturi i tempi per Inzaghi a Torino?

Leggi anche–> Juve, le ultime di mercato 

Panchina Juventus, si scalda Inzaghi

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi © Getty Images

Il nome di Inzaghi era stato accostato ai bianconeri già due estati fa, quando alla fine poi Agnelli scelse di andare su Sarri. Voci che potrebbero però tornare d’attualità a breve, quando a stagione conclusa a Pirlo verrà dato probabilmente il benservito. Sia con la Champions che, a maggior ragione, senza.

Intanto oggi pomeriggio la Juve non può fallire l’appuntamento con l’Inter. Calcio d’inizio alle ore 18:00, squadre in campo con queste formazioni?

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, de Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Dybala, Cristiano Ronaldo.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Lautaro Martinez.