Quattro colpi e Milan ribaltato: ecco la formazione rossonera 2022/2023

Il cammino ad andamento lento dell’ultimo periodo del Milan sta facendo riflettere molto la dirigenza in vista del prossimo anno. Maldini potrebbe dare vita ad una vera e propria rivoluzione nel corso della sessione estiva di mercato.

Il Milan, seppur imbattuto da Gennaio, non sta attraversando un momento facile. La compagine rossonera, infatti, non riesce ad allungare il passo rispetto alle dirette concorrenti. I soli due punti di vantaggio su Inter e Napoli sono frutto due due frenate improvvise determinate da una scarsa vena realizzativa che sta caratterizzando l’andamento della squadra. La dirigenza, in tal senso sta pensando di mettere in atto una vera e propria rivoluzione nel corso del mercato estivo.

Milan
©Lapresse

Si segna poco

Per vincere le partite occorre segnare più dell’avversario. Una frase di nove parole che rappresenta, forse, una delle ovvietà più grandi del mondo. Eppure, delle volte occorrerebbe ricordarlo a qualche squadra come, ad esempio, al Milan. La squadra di Pioli, nell’ultimo periodo, ha, molto probabilmente, assimilato fin troppo il credo del “corto muso” di Massimiliano Allegri. La squadra rossonera, infatti, in 10 gare ha realizzato altrettanti gol che gli sono valsi, comunque, 5 vittorie e, in altri casi 5 pareggi. Nelle ultime due uscite la squadra di Pioli è incappata in un doppio 0-0 con Bologna e Torino. I due risultati sono arrivati nonostante due buone prestazioni. L’attacco, però, come accaduto in questo periodo, non ha inciso particolarmente e questo, ovviamente ha pesato nell’economia dei due incontri. L‘infortunio di Ibrahimovic ha reso ancora più complicata la situazione in attacco.

Milan, rivoluzione a Giugno: ecco l’11 della prossima stagione!

La sensazione, palese, è che questo Milan, seppur sia una buona squadra, abbia bisogno di accrescere la qualità media della rosa. La società, non a caso, sta pensando di regalare a Stefano Pioli dei giocatori in grado di garantirgli un ulteriore salto di qualità ed un’accurata più vasta possibilità di scelta. Origi è l’obiettivo più vicino. Il giocatore del Liverpool è in scadenza e sta trattando in queste settimane proprio con il club rossonero. Il belga sarà solo il primo di alcuni accorgimenti di livello che la società apporterà nel corso dell’estate. Botman è il colpo già messo a punto per la difesa. Il giocatore olandese del Lille ha già l’accordo con la società. A centrocampo si cerca Renato Sanches, ma per poter portare il centrocampista a Milanello bisogna vincere la concorrenza della Juventus. Il sogno, invece, è Asensio del Real. Sempre dietro le punte si punta a Berardi del Sassuolo. Anche i tifosi sognano e immaginano un Milan scendere in campo così: Maignan, Calabria, Botman, Tomori, Theo Hernandez, Renato Sanches, Tonali, Berardi, Asensio, Leao e Origi.  

Previous articleErjona Sulejmani, scollatura esplosiva e accecante al sole
Next articleMelissa Satta, distesa in costume è divina: “Con quel corpo fai quello che vuoi”