Delude ancora, Milan stufo e cessione già programmata

Milan, il tecnico Stefano Pioli è deluso dal calciatore che sembra l’esatta copia “brutta” di quello che i tifosi hanno potuto ammirare la passata stagione. Tanto è vero che è entrato nel mirino delle critiche per quello che sta facendo in campo

E’ sotto gli occhi di tutti, specialmente per i supporters del ‘Diavolo‘, perché davvero non possono farne a meno. Di cosa? Evidenziare il suo cambiamento in “negativo” in campo. Tant’è che, specialmente nelle ultime gare di campionato, il suo nome è apparso in tendenza sul social network Twitter. Non tanto per le sue performance indimenticabili. Anzi, addirittura il contrario visto che si sta rivelando più un “peso” che un giocatore fondamentale nello scacchiere di Pioli.

Calciomercato Milan chiude Cambiaso Genoa estate 10 milioni euro
Stefano Pioli © LaPresse

Milan, Pioli stufo del suo rendimento: a fine stagione addio?

Anche Stefano Pioli difficilmente può passarci sopra. Le sue ultime prestazioni in campo, con la maglia rossonera, lo hanno fatto infuriare non poco. E’ bravo perché non lo ha fatto vedere davanti alle telecamere, ma la cosa certa è che (così come i sostenitori della squadra) è stufo del rendimento del calciatore che sembra essere la copia opposta di quello dello scorso anno dove si è rivelato come uno dei migliori della squadra. Chance continuerà a dargliene, ma pare che il suo futuro sia già segnato. E, a meno di clamorosi colpi di scena, non sarà a Milano.

LEGGI ANCHE >>> Ok di Pioli: il Milan può chiudere subito, arriva la stella dell’under 21

Milan, cosa ti succede Rebic?

Rebic resta o va via?
Rebic © LaPresse

Ante Rebic non è più come quello della passa stagione. Anzi, non è più da quando i rossoneri lo hanno conosciuto e fatto ritornare in Italia (dove ha militato con le maglie di Fiorentina ed Hellas Verona) dalla Germania. Contro l’Udinese il suo tecnico lo ha fatto partire dalla panchina poiché ha voluto premiare Rafael Leao (che ha trovato anche la rete del vantaggio). L’impatto del croato nel match è stato al limite del disastroso visto che, dopo due minuti esatti dal suo ingresso in campo, si è guadagnato il cartellino giallo.

LEGGI ANCHE >>>È furia totale in casa Milan: “Chiudete il circo. Il calcio è morto”

Passaggi sbagliati e troppa poca concentrazione. Questo è quello che hanno notato i sostenitori presenti allo stadio e da casa. Che possano essere gli ultimi mesi a Milanello? In molti non escludono questa opzione. Difficile una sua permanenza in Italia, possibile nuova avventura all’estero. Magari in Premier League dove sarebbe la prima volta.

Impostazioni privacy