Mezzo miliardo di dollari per avere Jordan: follia totale

Quanto può valere oggi Michael Jordan? Un uomo che ha dato tutto al basket e che ha consegnato alla storia uno degli sportivi più amati e forti di sempre in assoluto. C’è chi ha dato un prezzo folle stabilendo un record. 

Per gli amanti del basket Michael Jordan rappresenta l’apice assoluto, il G.O.A.T. più volte osannato e provato ad emulare da milioni di ragazzini in tutto il mondo appassionati di questo sport, e che sognavano di giocare in NBA. Una carriera da record senza limiti.

Biglietto Jordan
Jordan © LaPresse

Michael Jordan una carriera da record: il gigante del basket

Non ha limiti la vita sportiva di Michael Jordan, vincitore da protagonista assoluto con i suoi Chicago Bulls di ben sei anelli NBA su altrettante finali disputate, che lo hanno posto nell’olimpo assoluto non solo del basket ma anche dello sport mondiale. Si tratta di uno degli sportivi più amati e influenti della storia, che ha ispirato generazioni di futuri talenti, come lo stesso Lebron James, dominatore della Lega negli anni 2010.

Jordan ha lasciato un segno indelebile a suon di record personali e di squadra, lasciandosi alle spalle l’immagine di un vincente assoluto quasi senza eguali, da molti considerato il miglior cestista della storia. Ma quanto vale oggi un cimelio riguardante il leggendario numero 23 dei Bulls? C’è chi ha risposto a questa domanda, andando a comprare all’asta un paio di biglietti del debutto di Jordan in NBA con la franchigia di Chicago risalenti dunque al 1984.

Jordan raccoglie ancora record: prezzo folle per il biglietto del suo debutto

Biglietto Jordan
Jordan © LaPresse

Un uomo nel 1984 e ha speso $ 8,50 a testa per un paio di biglietti per il debutto di Michael Jordan nell’NBA con i Chicago Bulls e ne ha venduto uno all’asta per 468.000 dollari. La persona in questione è Michael Cole che aveva comprato i tagliandi 38 anni fa quando era studente universitario alla Northwestern University. Non riuscì a trovare nessuno che si unisse a lui per la partita del 26 ottobre 1984 al vecchio Chicago Stadium, e al ‘Chicago Sun-Times’ ha detto: “Sono incredibilmente eccitato dal risultato e in qualche modo sollevato dal fatto che sia finita”. 

La Heritage Auctions, che ha condotto la vendita domenica per quasi mezzo miliardo di dollari, ha affermato che si trattava dell’unico biglietto intatto noto del debutto di Jordan. Lo stesso Cole ha quindi concluso evidenziando la bellezza di un tagliando fisico, che oggi non è più troppo impiegato: “Non trovo così piacevole quella bella sensazione di tenere in mano un biglietto cartaceo”.

Previous articleSpettacolo Nargi a letto: intimo di pizzo da lasciare di stucco
Next articleAllerta meteo Serie A: partite a rischio rinvio, la situazione