Caso Insigne, si muove una top della serie A

Il Milan accende i riflettori sugli esterni della Nazionale. Non solo Berardi, spunta anche Lorenzo Insigne

Lorenzo Insigne © Getty Images

Il Milan setaccia il mercato alla ricerca di colpi principalmente per l’attacco. Quasi fatta la fumata bianca per il francese del Chelsea Giroud che arriverebbe a Milano in cambio di un indennizzo a favore dei londinesi. Il Milan pagherà ai blues un indennizzo, dato che il francese è sotto contratto fino al 2022, di un milione e mezzo di euro più bonus. Un accordo è stato fortemente voluto dal Chelsea che non aveva intenzione di liberarlo a parametro zero. Gli inglesi, infatti, hanno ideato una clausola che permette a loro di evitare di finire in posizione di debolezza contrattuale quando si avvicina la scadenza.

Insigne, il Milan accende i riflettori

Oltre a Giroud, però, i rossoneri vogliono anche un esterno o un trequartista. Maldini vuole un uomo di fantasia, in grado di accendere il gioco e le punte. Da tempo i rossoneri si sono interessati a Domenico Berardi del Sassuolo. Le buone prestazioni agli Europei hanno stuzzicato le pretendenti, non solo italiane. Ora, però, il Milan ha messo gli occhi anche su un altro Azzurro di Mancini. Si tratta del capitano del Napoli Lorenzo Insigne, alle prese con una trattativa difficile per il rinnovo con il club del produttore romano.

Leggi anche > Milan, non solo Giroud

I segnali non sono incoraggianti da parte della società, mentre il giocatore è noto per il suo attaccamento alla città dove è nato. Difficile fare previsioni nette e in questa incertezza qualche squadra cerca di capire cosa si può fare.

Leggi anche > Luis Alberto, è caos

Secondo Sportitalia, tra queste c’è anche il Milan da un po’. Il costo del cartellino non sarebbe nemmeno eccessivo visto che il giocatore ha 30 anni e il contratto scade nel 2022, tra un anno esatto.

Insigne
Insigne © Getty Images
Previous articleCecilia Rodriguez, il costume in piscina è davvero mini – FOTO
Next articleJuventus, si limano i dettagli per Locatelli: i termini dell’accordo