Mancini ha già scelto: formazione a sorpresa contro l’Inghilterra

Arrivano le prime indicazioni in questi prime ore di raduno dell’Italia, attesa dai 2 match di Nations League contro Inghilterra ed Ungheria. 

Inizia il raduno degli azzurri in vista del doppio impegno di Nations League. Arrivano anche le prima parole da parte del CT Roberto Mancini: l’obiettivo è quello di vincere e convincere. Tante novità di formazione in vista del primo match contro l’Inghilterra.

Roberto Mancini, CT della Nazionale Italiana
Roberto Mancini © LaPresse

Tante nuove idee e soluzioni da adottare in vista del primo match contro l’Inghilterra. Mancini carica l’ambiente in conferenza stampa: “Sarà importante il risultato. L’obiettivo è quello di vincere entrambe le partite, in un gruppo dove può accadere veramente di tutto.” La lista dei convocati presenta un vero e proprio mix tra giovani e “anziani”, leader dello spogliatoio azzurro. Gli azzurri però, dovranno fare a meno di Marco Verratti, alle prese con un fastidio al ginocchio emerso durante l’ultimo match di campionato del PSG contro il Lione. Il CT conferma l’assenza di Spinazzola, con il calciatore che ha richiesto di restare a Roma non essendo ancora al top della condizione. In attacco, torna tra i convocati Vincenzo Grifo che ben sta figurando in Germania con il Friburgo. Contro l’Inghilterra, aspettiamoci di vedere grosse novità di formazione, con un pensiero rivolto anche alla difesa a destra. “Dobbiamo cercare di avere la stessa personalità a seconda del modulo. Abbiamo giocatori che giocano nel 3-5-2 ma possono essere polivalenti. La priorità deve essere giocare bene“. Queste le parole di Roberto Mancini sul possibile modulo da adottare nei match di Nations League.

Mancini, prime indicazioni in vista del match contro l’Inghilterra

Il CT della Nazionale ha fatto anche il punto sugli infortunati, annunciando che Davide Frattesi prenderà il posto dell’assente Verratti. Dubbi su Tonali e Pellegrini, con il secondo che nelle prossime ore valuterà se restare in ritorno oppure tornare a Roma. Primi allenamenti in vista del match contro la nazionale inglese. In porta potremmo vedere Donnarumma ma, attenzione a Meret che inizia a scalare le gerarchie anche di Mancini. Difesa che potrebbe essere composta da Di Lorenzo ed Emerson sulle fasce, con Bastoni e Bonucci coppia centrale. La vera novità però, potrebbe essere l’inserimento di Luiz Felipe che ben sta figurando in Spagna con il Real Betis.

Luiz Felipe, difensore centrale del Betis
Luiz Felipe © LaPresse

A centrocampo, Jorginho vertice basso del centrocampo a 3 di Mancini, con Barella e Pellegrini (da valutare le sue condizioni) come mezz’ali. Occhi puntati anche su Pobega e Frattesi, con il centrocampista del Milan a sorpresa convocato da Mancini. In attacco, spazio ad Immobile, con Raspadori e Politano pronti a supportare il bomber della Lazio. Primi allenamenti che scioglieranno anche diversi dubbi di formazione, dato che il CT della nazionale ha già in mente l’11 da mettere in campo nella sfida di Nations League contro l’Inghilterra, in programma Venerdì 23 Settembre a San Siro.

Previous articleShorts esagerati e camicia aperta: Elisabetta Canalis magnetica
Next articleMartina Colombari, il vestito la copre pochissimo: tacchi ‘aggressivi’