Fulmine a ciel sereno: ecco il dopo Allegri

Dopo l’eliminazione rimediata agli ottavi di finale del Mondiale contro il Marocco, si è interrotto il rapporto lavorativo tra la federazione spagnola e il commissario tecnico Luis Enrique. Al suo posto scelto Luis de La Fuente già selezionatore dell’under 21. Ora in Spagna si chiedono quale sarà il futuro dell’ex Barcellona accostato anche alla Serie A.

Il Mondiale ha chiuso l’avventura sulla panchina della Spagna di Luis Enrique, ex tecnico anche di Barcellona e Roma, che ora si prenderà un periodo di pausa prima poi di lanciarsi in una nuova stimolante avventura. In patria si parla di un ritorno in Liga, senza dimenticare anche la Serie A dove una panchina importante non è sicura della propria continuità.

Calciomercato, Juventus e Manchester United le possibili destinazioni di Luis Enrique
Allegri © LaPresse

Calciomercato, Luis Enrique addio Spagna dopo il Mondiale: ora caccia al nuovo futuro

Flop pauroso quello della Spagna ai Mondiali in Qatar. La compagine allenata nella competizione da Luis Enrique aveva iniziato al meglio con un 7-0 pirotecnico al Costa Rica, prima di sciogliersi nelle gare successive fino all’eliminazione per mano della favola Marocco ai calci di rigore. Gli africani sanciscono anche la fine del rapporto di lavoro tra lo stesso allenatore iberico e la ‘Roja’ con la federazione che ha ufficializzato l’addio mettendoci peraltro pochissimo a trovare il sostituto. Al posto di Luis Enrique spazio a Luis de La Fuente, già ct dell’U21 e grande uomo di calcio spagnolo sin dai tempi in cui faceva il calciatore.

Ora è caccia aperta al nuovo futuro di Luis Enrique, che stimola evidentemente alcuni grandi club che potrebbero cambiare spartito già alla fine questa annata.

Calciomercato, Juventus e Manchester United le possibili destinazioni di Luis Enrique

Calciomercato, Juventus e Manchester United le possibili destinazioni di Luis Enrique
Luis Enrique ©LaPresse

In Spagna per il futuro di Luis Enrique si parla con forza dell’Atletico Madrid, come erede di Simeone e a dare spessore a tali indiscrezioni ci hanno pensato anche Koke e il CEO del club Colchonero, Miguel Ángel Gil Marín. “Luis Enrique è un allenatore e tecnico spettacolare. E’ un’idea diversa da quella che abbiamo ora all’Atlético, ma perché no?”, ha ammesso il centrocampista, mentre a ‘TVE’ il CEO ha detto: “Mi piace molto personalmente e professionalmente. Penso che abbia il talento per allenare qualsiasi squadra del nostro campionato”.

Oltre all’Atletico, secondo quanto evidenziato da ‘Todofichajes.com’, ci sono altri due club che hanno in agenda Luis Enrique. Si tratta della Juventus e del Manchester United. Nè Allegri e nè ten Hag possono stare tranquilli visti i risultati altalenanti: l’ex ct spagnolo gradisce la destinazione Serie A, dove è già stato, ma sarebbe stimolato anche da un’avventura in Premier. Ad ogni modo in caso di addio ad Allegri a fine stagione, qualora fosse ancora libero, Luis Enrique potrebbe essere una scelta.

Impostazioni privacy