Leao addio come Kessie: “Un film già visto”

In casa Milan i tifosi sono in apprensione per il futuro di Rafael Leao, che ha il contratto in scadenza a giugno 2024 ed un rinnovo comunque complesso da portare a dama per diversi fattori. Le ultime dichiarazioni dell’attaccante non rassicurano del tutto il tifo milanista dopo quanto accaduto un anno fa con Franck Kessie. 

I fari sono puntati sul Mondiale, con i massimi campionati europei naturalmente fermi. Il Milan osserva i suoi calciatori in Qatar, tra cui anche la stella Rafael Leao che al suo ritorno dovrà tornare a lavorare tra campo e futuro, visto un accordo in scadenza nel 2024 che andrà prolungato per evitare brutte sorprese.

Addio Leao: come Kessie
Rafael Leao ©LaPresse

Calciomercato Milan, Leao e la questione rinnovo

Rafael Leao ha già trovato il suo primo gol in un Mondiale, all’esordio nella vittoria contro il Ghana del suo Portogallo, e spera di tornare a casa quanto più tardi possibile. Al netto della bella avventura in Qatar, il fenomeno lusitano dei rossoneri dovrà poi dare il suo enorme contributo anche alla corte di Pioli in una rimonta scudetto tutt’altro che semplice. A tutto questo va poi aggiunta la vicenda contrattuale, con l’accordo in scadenza a giugno 2024, ed un rinnovo complesso su cui si lavora da tempo.

A tal proposito tra una gara e l’altra del Mondiale Leao trova il tempo anche per una risposta sul suo futuro, come riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’: “Il Milan e il contratto? Sono contento, orgoglioso, ora devo stare concentrato sul Mondiale, poi col Milan parlerò appena arrivo. Se ho voglia di firmare il contratto? Già prima di arrivare in nazionale abbiamo fatto una riunione con Maldini, è stata positiva, quindi quando arriverò a Milano parleremo bene”.

La volontà di Leao è quindi chiara: quella di vivere il Mondiale e poi successivamente al ritorno parlare ancora col Milan per provare a trovare una soluzione al suo futuro.

Calciomercato Milan, spaventa la vicenda Leao: “Finisce come con Kessie”

Addio Leao: come Kessie
Rafael Leao ©LaPresse

Parole quelle di Leao che però nella testa di molti tifosi del Milan suonano molto familiari, e fin troppo simili a quelle che pronunciò Kessie a margine delle Olimpiadi ed in merito al suo di rinnovo contrattuale. In quel caso l’ivoriano tornò e giocò di fatto la sua ultima stagione milanese arrivando a scadenza e salutando tra le polemiche in direzione Barcellona. Su Twitter in tanti hanno fatto il paragone temendo un esito simile:

Previous articleBerrettini e Sinner, la minuscola differenza che cambia tutto il 2023
Next article“Il regalo perfetto per Natale”: Annalisa si spoglia, tutti increduli