Annuncio che gela: decisione presa sul dopo Chiesa

L’infortunio di Federico Chiesa rappresenta un punto di svolta della stagione della Juventus, sia per il campo che per il mercato. L’annuncio che cambia le cose 

Tanta sfortuna per Federico Chiesa che dovrà fronteggiare uno stop che prevede almeno sei mesi lontano dal terreno di gioco, con evidenti conseguenze anche sulle strategie in campo e fuori della Juventus. Sul rettangolo verde Massimiliano Allegri sta già adottando soluzioni differenti, per sopperire alla pesantissima tegola legata all’attaccante figlio d’arte.

Chiesa © LaPresse

Un problema inaspettato che ha colto in contropiede naturalmente anche la stessa Juve sul mercato, impegnata comunque nel tentativo di riparare alla brutta tegola. Non è detto però che la società bianconera sia a caccia di un altro esterno offensivo. Allegri sembra andare in direzioni diverse dal punto di vista tattico con soluzioni alternative improntate su altre strategie. Sorte simile quindi potrebbero incassare gli obiettivi della Juventus, che di di fatti è più spesso accostata ad attaccanti come Azmoun o Icardi piuttosto che ad altri esterni.

LEGGI ANCHE >>> Milan, il ko lascia il segno: salta la prima testa, è cessione

Calciomercato Juventus, situazione Chiesa: “Il sostituto non c’è e non vogliono cercarlo”

Chiesa © LaPresse

Il colpo di scena potrebbe essere quindi rappresentato dalla mancata necessità di andare a rimpiazzare direttamente Chiesa. A parlare approfonditamente della situazione ci ha pensato anche Giovanni Albanese, nel corso nella diretta su Twitch di ‘Juventibus’: “I bianconeri hanno anche una soluzione interna che potrebbe replicare il ragionamento fatto l’anno scorso con Kulusevski nelle vesti di quarta punta. Nello specifico torna Danilo, viene alzato Cuadrado e la soluzione è questa”.

LEGGI ANCHE >>> Jolanda De Rienzo in costume alza la temperatura: la SPA è da sogno – VIDEO

Non mancano però altri risvolti: ” L’altra è: sfruttiamo Bernardeschi visto che negli ultimi mesi sta dando buoni riscontri, sulla destra fa bene, sulla sinistra è adattabile, a quel punto parliamo del rinnovo di Bernardeschi. Tutto questo perché il sostituto di Chiesa non c’è, e forse la Juve non vuole neanche cercarlo: piuttosto, la Juve va ad intervenire con un attaccante, e questo può essere il ragionamento di grande supporto, visto che Allegri reclamava una punta ancora prima dell’infortunio di Chiesa”.

La situazione offensiva è quindi quella delineata, con la scelta ormai probabile di non acquistare altri esterni. Bensì di trovare soluzioni alternative tattiche e interne e nel caso sul mercato lanciarsi più che altro a caccia di una punta di ruolo.

Previous articleInter, ciclo finito per un big: addio sicuro e sostituto già prenotato
Next articleIbra e Giroud non bastano: il Milan riporta un bomber in Serie A