Juventus-Torino, Allegri-Adani: ecco com’è andato il confronto nel post partita

Juventus-Torino, Allegri-Adani: ecco com’è andato il confronto nel post partita

1-1 tra Juventus e Torino. Queste le parole di Allegri nel post partita: ”Credo che sarebbe stata una sconfitta immeritata, la squadra ha fatto una buona partita. Abbiamo sbagliato negli ultimi 20 metri, nel primo tempo abbiamo regalato un gol su fallo laterale ma abbiamo concesso poco ai granata. Faccio i complimenti ai miei ragazzi per quello che stanno facendo, bisogna fare bene da qui sino alla fine. Cancelo? Lui mantiene la posizione come se fossimo in impostazione ma ha fatto una buona partita come tutti coloro che sono entrati oggi in campo.” ALLEGRI-ADANI, ECCO IL PRIMO CONFRONTO

Juventus-Torino, Allegri-Adani: ecco com’è andato il confronto nel post partita

Sabato scorso? Ciò che è successo sabato è dispiaciuto, io credo che fare l’allenatore sia un mestiere difficile e penso che non sia tutto ciò che è scritto; diventerebbe una cosa troppo scientifica e non è così. Accetto le critiche e ascolto le idee di tutti, l’importante è che ci sia rispetto tra le parti. Differenze tra la sconfitta del Liverpool col Barcellona e la nostra con l’Ajax? Noi con l’Ajax abbiamo preso il primo tiro al 37′, dopo il gol abbiamo avuto difficoltà. Alla fine del primo tempo avevamo timore di perdere la partita, avevamo troppa pressione, una serie di circostanze anche difficili da spiegare. In questi momenti non devi avere fretta, purtroppo contro l’Ajax quando sbagliavamo loro andavano davanti al portiere, abbiamo perso certezze e convinzione e su questo dobbiamo lavorare” ha concluso. Alla fine del dibattito, Adani ha provato a punzecchiare un po’ Allegri che ha tenuto il basso profilo per tutta l’intervista; alla fine, i giornalisti di Sky hanno dovuto interrompere il dialogo tra i due anche per esigenze aziendali… LA PARODIA DEGLI AUTOGOL

Previous articleJuventus-Torino Voti | Highlights | Pagelle | Tabellino | Classifica
Next articleCalciomercato Juventus, Coutinho e Navas per giugno: i bianconeri ci provano