Ora in casa Juve scoppia il caso Cuadrado, sentenza definitiva

Scoppia il caso Cuadrado in casa Juve, con il terzino al centro delle polemiche a causa delle sue ultime azioni sui social: arriva la sentenza definitiva.

Dopo il timido trionfo per 1-0 ai danni del Rijeka, la Juventus guarda ora alla prossima amichevole contro lo Standard Liegi, ma anche e soprattutto alla prima di campionato. Qui la squadra di Allegri dovrà affrontare la Cremonese allo Stadio Giovanni Zini, in un match che seppur scontato sulla carta potrebbe regalare diverse sorprese. È infatti ancora impresso nella mente di tutti i tifosi bianconeri lo scivolone di appena due giornate fa del Milan, che proprio a Cremona non riuscì ad andare oltre lo 0-0.

Juventus, bufera Cuadrado
Cuadrado

Sarà dunque fondamentale per la Juventus non farsi cogliere alla sprovvista dalla coriacità del club lombardo, che farà di tutto per rovinare il match inaugurale del 2023 ai bianconeri. In questi delicate giornate che precedono il rientro in campo, è però scoppiato un vero e proprio caso in casa Juve riguardante gli infortunati Pogba e Cuadrado. Proprio per il colombiano, in queste ultime ore è inoltre arrivata una pesante sentenza da parte di un importante esponente del calcio europeo.

Juventus, che bocciatura per Cuadrado: “È una riserva, non può più essere il titolare”

Juventus caso Cuadrado Pogba sentenza definitiva social neve riserva Nicolini
Juan Cuadrado © LaPresse

Pogba e Cuadrado. Entrambi infortunati ed entrambi al centro delle polemiche in queste ultime ore. Ciò a causa delle pubblicazioni social dei bianconeri, che hanno fatto a dir poco infuriare l’intero popolo juventino, riversatosi in massa sotto i loro ultimi post pubblicati. Due scatti che ritraggono il francese ed il colombiano intenti a trascorrere le loro vacanze in mezzo alla neve d’alta montagna, seppur entrambi risultino per l’appunto infortunati.

Questo comportamento non è per nulla andato giù ai sostenitori della Vecchia Signora, già dapprima delusi dalla prima parte di stagione da loro condotta. Ci si aspettava infatti decisamente di più dall’ex Manchester United, il più pagato della rosa e di fatto mai sceso in campo anche a causa delle discutibili scelte riguardanti la gestione dei propri infortuni, e il classe ’88, ad oggi uno dei punti deboli di questa Juventus, che con ogni probabilità dovrà farne a meno nella prossima gara di campionato.

Critiche nei confronti di Cuadrado sono pervenute anche dallo stesso ambiente calcistico, con il vice direttore sportivo dello Shakhtar Donetsk, l’italiano Carlo Nicolini, che a tal proposito si è espresso durante la diretta Twitch del canale TvPlay. “La Juventus sta sbagliando secondo me, Cuadrado ormai non offre più le giuste garanzie. Quello visto quest’anno deve essere la riserva di un top in quel ruolo, non può più essere il titolare perché fisicamente non è più brillante come un tempo”. Con il rinnovo di fatto già saltato in partenza, questa si appresta comunque ad essere l’ultima stagione del colombiano tra le fila della Juventus.

Previous articleNapoli, certi amori non finiscono: ritorna in azzurro, tifosi commossi
Next articleFerrari ‘distrutta’, ora è caos: “Errori imperdonabili”