Il colpo Champions è servito: Izzo cambia maglia a giugno

Una stagione che nessuno si sarebbe mai aspettata andasse a finire così (almeno per questo momento) per Armando Izzo. Considerato come uno dei migliori difensori italiani nel nostro campionato, ad essere spedito in panchina

Poche, pochissime le sue presenze fino ad ora sotto la corte di Ivan Juric. Tra l’altro il manager croato conosce benissimo le sue caratteristiche visto che lo ha allenato per un bel po’ a Genova quando entrambi erano nei rossoblù. Un campionato anomalo per il nativo di Scampia che, fino ad ora, ha collezionato solamente sei apparizioni (considerando sia la Serie A che la Coppa Italia). Davvero un qualcosa che nessuno si sarebbe mai aspettato. A partire dai suoi sostenitori ed anche da chi lo ha comprato al fantacalcio. Scherzi a parte, il suo futuro a questo punto potrebbe essere anche lontano dal Piemonte.

Armando Izzo © LaPresse

Izzo, una (mezza) stagione da dimenticare

C’è stata la possibilità, nell’ultima sessione invernale, che il calciatore andasse a giocare altrove e lasciasse i granata. Nulla di tutto questo è accaduto visto che non se ne è fatto assolutamente nulla. Un dispiacere per il calciatore che chiede di giocare, ma le sue richieste non vengono esaudite. Non si può discutere neanche di problemi fisici o infortuni visto che le sue condizioni sono ottime. Anche se dalla città piemontese sono conviti che, a partire dalla prossima giornata di campionato, il suo mister sembra intenzionato a rilanciarlo. Anche se adesso, a quanto pare, l’atleta ha preso la decisione di andarsene per giocare con più continuità ed avere più spazio che Juric non è disposto a concedergli.

LEGGI ANCHE >>> Allegri stregato: la Juve piazza il colpo in casa Atalanta

Izzo, riscatto con l’ex tecnico?

Milan, Maldini lavora a fari spenti: difensore low cost in Serie A
Armando Izzo © LaPresse

Fino a qualche settimane fa il suo nome era stato accostato alla Lazio e addirittura al Milan che erano alla ricerca disperata di un difensore nell’ultima sessione invernale. Questo non è accaduto. Se ne riparlerà nuovamente a luglio quando inizierà il mercato estivo. In realtà un suo ex allenatore è pronto a riaccoglierlo a braccia aperte visto che lo ha guidato per ben due anni e ne ha esaltato le sue qualità. Probabilmente è anche (e soprattutto) a lui che ha fatto il salto di qualità, sfiorando addirittura la Nazionale.

LEGGI ANCHE >>> Ciclo finito a Bergamo, Muriel tradisce e cambia maglia in Serie A

Ovviamente stiamo parlando di Gian Piero Gasperini: il nativo di Grugliasco lo vorrebbe per la sua Atalanta a partire dalla prossima stagione per un semplice motivo. Conosce gli schemi ed è perfetto per la difesa a 3. In nerazzurro potrebbe ritrovare quella continuità che gli manca da un bel po’ di mesi.

Impostazioni privacy