Italia, il segreto di Gianluca Vialli | Il post svela tutto

Gianluca Vialli, capo delegazione della Nazionale di Roberto Mancini, è stato l’uomo in più dell’Italia campione d’Europa. L’ex attaccante ha svelato il suo segreto tramite il proprio profilo social.

Italia, il segreto di Gianluca Vialli | Il post svela tutto
Gianluca Vialli con la Coppa! © Getty Images

La Nazionale di Roberto Mancini è stata una delle selezioni più apprezzate dagli appassionati di calcio di tutta Italia. Il termine selezione è giusto, ma forse, nel caso della squadra che ha vinto Euro 2020, è abbastanza limitativo. Infatti, la Nazionale più che un insieme di giocatori scelti dal commissario tecnico ha dato la sensazione, fin da subito, di essere simile ad una squadra di club. Ogni giocatore si conosceva a menadito nonostante la maggior parte di essi non giocasse nello stesso club.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ————>>> Italia: il retroscena sui rigori è assurdo, la rivelazione di De Rossi

Un elemento che ha dato ancor più forza ad un gruppo reso forte dal lavoro di Roberto Mancini e del suo staff. Uno staff che si potrebbe considerare un’altra squadra dentro la squadra. Il gruppo di collaboratori del CT non è costituito da semplici professionisti, ma bensì da amici fidati di Mancini con cui ha vissuto anni della sua carriera e con i quali si è tolto diverse soddisfazioni come lo Scudetto del 1991 vinto con la maglia della Sampdoria. Salsano, Lombardo, Evani sono solo alcuni dei membri dello staff di Mancini. Tra questi troviamo anche Daniele De Rossi ed un altro membro storico di quella Sampdoria: Gianluca Vialli. L’ex gemello del gol di Mancini è stato l’elemento chiave di questa Nazionale capace di cementare il gruppo e di renderlo forte e combattivo come è stato lui nella sua carriera e nella lotta alla malattia che l’ha colpito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ————–>>> Italia, dopo il trionfo le vacanze: ecco le mete dei nostri eroi

Italia, il segreto di Gianluca Vialli | Il post svela tutto

Gianluca Vialli ha sempre mostrato il suo lato umano e forse per questo che è stato apprezzato da tutti. Non ha mai nascosto le sue emozioni nel corso dell’Europeo. Difficili da dimenticare saranno gli abbracci tra lui e Mancini. Quello contro l’Austria, dopo il gol di Chiesa a sancire una liberazione da un’apnea che durava da oltre 95′, oppure quello al termine della serie di rigori contro l’Inghilterra alcuni minuti prima della premiazione degli azzurri. Oggi Vialli ha voluto svelare il suo segreto, la fede che l’ha reso resiliente verso la malattia. Ha portato questo stesso modo di fare anche in Nazionale donando sicurezza e coraggio a tutto l’ambiente azzurro. Ecco il post pubblicato su Instagram dallo stesso capo delegazione azzurro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luca Vialli (@lucavialli)