Italia ripescata al mondiale? Ecco l’unica possibilità

L’Italia è di fatto fuori da Qatar 2022, ma le possibilità di qualificazione alla prossima rassegna iridata per gli azzurri non sarebbero ancora del tutto svanite. Scopriamo in quale caso potrebbe avvenire un clamoroso ripescaggio della Nazionale italiana.

Nulla da fare, anche in questa occasione, dopo Russia 2018, l’Italia ha clamorosamente steccato l’accesso a Qatar 2022 nel peggiore dei modi, venendo eliminata nel primo turno dei playoff dalla modestissima Macedonia del Nord, in seguito spazzata via dal Portogallo di Cristiano Ronaldo. Seppur già fuori dai prossimi campionati del Mondo, gli azzurri sono comunque dovuti scendere in campo contro la Turchia in una sorta di amichevole per guadagnarsi un quasi beffardo terzo posto nel torneo dei playoff.

Italia ripescata Mondiale Qatar 2022 possibilità regolamento FIFA esclusione
Turchia-Italia 2-3 © LaPresse

Però dopo la, a tratti impensabile, disfatta contro la Macedonia del Nord, gli azzurri non hanno steccato anche il match contro Calhanoglu e compagni. Sono riusciti a mettere in mostra una prestazione nettamente più brillante rispetto a quella dello scorso giovedì. Dopo questa magrissima consolazione, sia la Nazionale che i sostenitori dell’Italia hanno già gli occhi puntati ai prossimi Mondiali 2026. Ad oggi sarebbe ancora possibile una clamorosa riammissione dell’Italia per la rassegna iridata di Qatar.

Qatar 2022, si spera per il ripescaggio dell’Italia: ecco le parole di Infantino

Italia ripescata Mondiale Qatar 2022 possibilità regolamento FIFA esclusione
Gianni Infantino, presidente della FIFA © LaPresse

L’Italia di fatto non parteciperà a Qatar 2022, o almeno al 99% gli azzurri salteranno per la seconda volta consecutiva la partecipazione ad un campionato del Mondo. Infatti la speranza, più che la possibilità, dei sostenitori della Nazionale in favore di un clamoroso ripescaggio sarebbe molto remota, anche se non del tutto impossibile, e a stabilire ciò è proprio la FIFA, attraverso un regolamento già prefissato.

Innanzitutto è doveroso nominare la questione Russia-Ucraina, tirata in ballo in più occasioni di recente. Mentre la Russia è già stata esclusa dal Mondiale, lasciando il posto in finale playoff alla Polonia, la partecipazione della nazionale gialloblù al torneo è ancora tutta da confermare, vista la critica e delicata attuale situazione interna del paese, ma anche in caso di ritiro dalla rassegna iridata, avverrà quanto accaduto alla federazione russa, con l’Ucraina che lascerà quindi il posto alla Scozia nella finale del torneo playoff.

L’unica possibilità per gli azzurri sarebbe quella di una clamorosa esclusione di una federazione calcistica con già in mano il pass per Qatar 2022 da parte della FIFA. Ad oggi sia Kenya che Zimbabwe sono di fatto sospese, come annunciato dallo stesso Gianni Infantino, “per interferenza del governo nelle attività delle federazioni calcistiche“.

In caso di conferma di questa esclusione ci si dovrà appellare all’articolo 6, che così recita: “Se una qualsiasi associazione si ritira o viene esclusa dalla competizione, la FIFA deciderà sulla questione a sua esclusiva discrezione e intraprenderà qualsiasi azione si ritenga necessario“. Ad oggi questa possibilità pare però più un’illusoria speranza usata per addolcire l’amarissimo boccone ingoiato dagli azzurri in salsa macedone piuttosto che una concreta ipotesi. La decisione finale spetterà in ogni caso proprio alla FIFA.

Previous articleIl sogno diventa realtà: Pedro in una neopromossa
Next articleSabrina Salerno mette tutti in “sicurezza”: una stella seducente – FOTO