Italia campione, il retroscena: un giocatore assente alla festa

Italia campione d’Europa con gli azzurri che hanno avuto la meglio sull’Inghilterra ai calci di rigore. La squadra di Mancini ha poi festeggiato a Roma andando prima al Quirinale e poi in giro per la città su un pullman scoperto. Assente però un calciatore che non ha preso parte alla giornata.

Italia festa
Bonucci © Getty Images

Italia, Emerson Palmieri non presente a Roma

La giornata di lunedì ha visto l’Italia celebrare la vittoria dell’europeo con la squadra azzurra che si è recata a Roma per essere dal Presidente Mattarella per poi andare in giro per la città su un pullman scoperto, sommersa dall’amore della gente che si è riversata per le strade. Una festa alla quale però non ha preso parte uno dei convocati di Roberto Mancini e protagonista delle ultime sfide degli azzurri. Emerson Palmieri infatti non era presente nella giornata di lunedì ed al momento non si conoscono i motivi.

LEGGI ANCHE >>> FLORENZI VERSO IL RITORNO IN ITALIA

Emerson Palmieri
Emerson Palmieri © Getty Images

Emerson in Italia, ma per il mercato

Sicuramente dietro all’assenza del calciatore del Chelsea ci saranno motivi personali più che validi anche se non sono stati ufficializzati da parte della federazione. Il giocatore potrebbe tornare in Italia durante l’estate ma per motivi di calciomercato. L’esterno infatti non è un titolare della squadra campione d’Europa allenata da Tuchel e potrebbe cercare maggiore spazio altrove. In Serie A sono diverse le squadre che lo hanno messo nel mirino, dalla Roma (squadra dove ha già giocato), passando per l’Inter, il Napoli e la Juventus.

LEGGI ANCHE >>> CALENDARIO SERIE A, DOVE VEDERLO IN STREAMING

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Emerson Palmieri (@emersonpalmieri)

L’esterno ha un contratto in scadenza con il Chelsea nel 2022. Un fattore che potrebbe favorire la sua partenza in estate con i londinesi che potrebbero sfruttare le sue buone prestazioni ad Euro 2020 per cercare di monetizzare dalla sua cessione e non rischiare di perderlo a zero tra un anno.