Furiosi con Inzaghi: “Da esonero immediato”

Il secondo big match della 13esima giornata di Serie A si è consumato domenica sera allo Stadium con la Juventus capace di battere per 2-0 l’Inter di un Simone Inzaghi nuovamente sotto i riflettori per l’ennesimo ko in uno scontro diretto con una big. Serata storta per i nerazzurri che dovranno riflettere e tornare subito a fare punti. 

Si allontana sempre di più la vetta della classifica di Serie A per l’Inter che crolla nella ripresa anche a Torino contro la Juventus, rimettendo prontamente in discussione i passi in avanti che erano stati fatti nelle ultime settimane. Sul banco degli imputati ci finisce inevitabilmente Simone Inzaghi.

Disastro Inter con la Juve: Inzaghi out
Inzaghi © LaPresse

Juventus-Inter, Rabiot e Fagioli lanciano Allegri e mandano ko Inzaghi

I riflettori della domenica dell’ultima giornata di Serie A erano puntati su Torino dove si è giocato il Derby d’Italia tra Juventus e Inter. Partono decisamente meglio gli ospiti che collezionano un paio di chance molto importanti nel corso del primo tempo sprecate dai vari Lautaro, Dzeko e soprattutto Dumfries. La musica cambia dunque ad inizio ripresa dove, dopo la traversa di Calhanoglu, sono i padroni di casa a sbloccare la contesa con una cavalcata di Kostic che serve a Rabiot un pallone da spingere in rete col destro. Da quel momento cambia la gara, e dopo l’ennesima occasione sprecata da Lautaro davanti a Szczesny la Juventus prima colpisce il palo con Kostic, e poi ancora col serbo trova l’assist per il 2-0 definitivo di Fagioli.

Arriva quindi l’ennesimo ko in uno scontro diretto per l’Inter che resta a -11 dal primo posto in classifica occupato dal Napoli. Serataccia per Inzaghi che nel post partita ha anche parlato delle problematiche dei nerazzurri riscontrate in questa tipologia di partite, con i dettagli da migliorare.

Inter, ancora uno scontro diretto perso e tornano gli #Inzaghiout

Disastro Inter con la Juve: Inzaghi out
Simone Inzaghi ©LaPresse

Inevitabile però come dopo l’ennesimo ko in una partita importante e di cartello, a finire sul banco degli imputati sia proprio l’allenatore. Di Canio a ‘Sky Calcio Club’ si è appellato anche al modo di comunicare del tecnico: “A Inzaghi voglio bene, ma la sua comunicazione è di basso livello per come sta allenando. La comunicazione non l’ha migliorata dopo due anni all’Inter”.

Parole e fatti che in generale non sono piaciuti ai tifosi, che su Twitter hanno prontamente rilanciato #Inzaghiout tra chi vorrebbe l’esonero o l’addio la prossima estate:

Ora l’Inter ha poco tempo per metabolizzare la sconfitta contro la Juventus, e dovrà prontamente tornare a macinare punti già a partire dall’infrasettimanale di mercoledì contro il Bologna.

Previous articleMonza, il sostituto di Sensi arriva dal Milan: regalo di Maldini
Next articleJolanda De Rienzo, sorteggio Champions ‘piccante’: gambe infinite