La scelta di Cristiano Ronaldo è fatta: torna in Serie A a gennaio

In Inghilterra e non solo, tiene banco il discorso relativo al futuro di Cristiano Ronaldo. Il portoghese è ormai deciso a lasciare il Manchester United e a gennaio cambierà casacca per una nuova avventura.

La scelta del calciatore è ormai fatta, vuole lasciare il Manchester United. L’attaccante non ha più voglia di restare agli ordini di Ten Hag ed anche i rapporti con i compagni di squadra sembrano essere arrivati al capolinea. Dal canto suo non ci sono dubbi sulla scelta da prendere in ottica futura. CR7 vuole tornare a giocare la Champions League e migliorare i propri record.

Futuro Cristiano Ronaldo, le ultime
Cristiano Ronaldo

Ronaldo non ha dubbi, addio Manchester United

In questo momento il calciatore è concentrato già in ottica mondiale per cercare di regalare un successo storico al suo Portogallo che si presenta ai nastri di partenza come uno dei favoriti per la vittoria finale. Una volta terminata la competizione in Qatar, l’attaccante classe 1985 valuterà le migliori offerte giunte anche se non sarà con ogni probabilità l’aspetto economico a farla da padrona. Il giocatore infatti vuole ancora partecipare alla Champions League e lottare ad alti livelli almeno per un altro anno e mezzo. Successivamente potrebbe lasciare l’Europa per andare a giocare in MLS dove con ogni probabilità chiuderà la carriera.

Futuro Cristiano Ronaldo, Serie A in pole

In Premier non sembrano esserci squadre interessate al suo cartellino mentre il ritorno in Portogallo sembra da escludere. Una possibilità poteva essere rappresentata dallo Sporting CP ma la retrocessione in Europa League blocca l’affare. Improbabile, se non impossibile, vederlo vestire la maglia delle rivali di sempre Porto e Benfica. Restano le opzioni italiane con il Napoli che durante la scorsa estate ci aveva fatto un pensierino, salvo poi chiudere le trattative quando è stato chiesto in cambio Osimhen. L’Inter da par suo sarebbe felice di avere un campione di tale statura internazionale in rosa considerato anche il fatto che Dzeko è in scadenza di contratto e Lukaku è in prestito. Appare però difficile che Marotta possa dare l’ok ad un’operazione molto costosa, considerato il fatto che non fu completamente d’accordo al suo acquisto già ai tempi della Juventus.

Un’opzione percorribile appare quella del Milan anche se il ritorno di Zlatan Ibrahimovic toglierebbe ulteriore spazio in attacco. La carta d’identità dello svedese e quella di Giroud però portano i rossoneri a fare delle valutazioni in ottica futura. L’ingaggio di Cristiano Ronaldo rappresenterebbe poi un investimento importante anche a livello di marketing oltre al fatto che è gestito dallo stesso procuratore di Rafael Leao.

Previous articleNapoli, la clausola sancisce la firma: De Laurentiis ha dato l’ok
Next articleWanda Nara, l’accappatoio va giù: lato A fuori tutto – FOTO