Leclerc e Sainz ‘avvisati’ su Vasseur: annuncio che ‘preoccupa’

La Ferrari pronta a scendere in pista per il 2023, Leclerc e Sainz si scaldano ma vengono ‘avvisati’ sul nuovo team principal Vasseur

La stagione di Formula 1 2023 sta ormai per iniziare. La lunga attesa è finita, le monoposto stanno per scendere nuovamente in pista per i primi appuntamenti dell’anno, con la nuova sfida mondiale alla Red Bull e a Max Verstappen campioni in carica.

Leclerc e Sainz 'avvisati' su Vasseur: l'annuncio a sorpresa
Charles Leclerc e Carlos Sainz © LaPresse

Ferrari, Leclerc e Sainz ripartono all’assalto della Red Bull: attesa per i test e per il primo GP stagionale

La vettura austriaca e il pilota olandese, lo scorso anno, si sono confermati alla grande in vetta, risultando alla lunga imbattibili. La Ferrari non ci sta e dopo i progressi dello scorso anno, che hanno riportato la Rossa in grado di lottare per la vittoria, con 4 GP portati a casa, si ripresenta con rinnovate ambizioni. Charles Leclerc e Carlos Sainz, sul circuito di Sakhir, tra i test e il primo GP dell’anno, proveranno subito a sfruttare le potenzialità della nuova vettura. Sarebbe un sogno ripetere la doppietta in Bahrein di un anno fa, da capire se in pista i dati incoraggianti che sarebbero stati riscontrati al simulatore verranno confermati.

Leclerc e Sainz, arriva un ‘avvertimento’ su Vasseur: “E’ un killer, è finito il tempo degli scherzi”

Leclerc e Sainz 'avvisati' su Vasseur: l'annuncio a sorpresa
Frederic Vasseur © LaPresse

Intanto, il pilota monegasco e quello spagnolo dovranno darsi subito da fare, alle prese con il nuovo team principal Frederic Vasseur. Un innesto ideale per la Ferrari, stando all’intervista rilasciata ad ‘Autosprint’ dall’ex pilota di F1 Gianmaria Bruni, che il francese lo conosce piuttosto bene, dai tempi dell’ASM Team in Formula 3. Ma un carattere non facile: “E’ una persona carismatica che sa trasmettere il senso intrinseco delle corse – spiega Bruni – E’ un professionista che nelle corse vuole dare sempre il cento per cento. Si tratta di un personaggio della vecchia scuola che si trova nel mondo attuale. Non accetta le sconfitte, va dritto all’obiettivo per vincere, in tal senso vuole fare di tutto. E’ un killer, è quello che serve alla Ferrari. I piloti dovranno fare i conti con lui. Non ci saranno probabilmente ordini di scuderia da subito, ma è finito il tempo degli ‘scherzi’. Per lui non sarà facile gestire i piloti, ma sa che si trova in un top team dove la pressione è massima, puntando al primo posto, e detterà le regole fin da subito. Poi, bisognerà capire come evolverà la stagione”.

Previous articleJuventus, annuncio in diretta e addio Allegri: indizio che svela tutto
Next articleAllarme Juventus: per la manovra stipendi squalifica ‘doppia’ dei giocatori