Oggi si gioca la panchina: in caso di ko nuovo esonero in Serie A

Rischia di saltare nelle prossime ore un’altra panchina in Serie A. Una delle partite in programma nella giornata di oggi sarà decisiva per il futuro di un tecnico che si avvicina all’esonero in caso di nuova sconfitta. Andiamo a vedere di chi si tratta.

Fino a questo momento hanno cambiato allenatore in Serie A Monza, Bologna, Sampdoria e Verona. Alcune squadre con buoni risultati, altre che ancora devono cercare di migliorare i propri risultati. Nelle prossime ore però potrebbe saltare un nuovo allenatore nel massimo campionato italiano con la sfida odierna che sarà decisiva.

Nuovo esonero in Serie A
Serie A esonero

Serie A, il programma odierno

Dopo le partite che hanno visto protagoniste Napoli, Juventus ed Inter rispettivamente contro Sassuolo, Lecce e Sampdoria, la Serie A torna in campo di domenica per alcune sfide molto importanti in ottica salvezza. Si parte con Empoli-Atalanta con i bergamaschi a caccia di punti per tenere contatto con le primissime posizioni in classifica. Alle 15 scendono in campo Cremonese-Udinese e Spezia-Fiorentina, mentre alle 18 è la volta di Lazio-Salernitana. Chiude il programma la sera il Milan che fa visita al Torino con l’intenzione di rispondere alla vittoria del Napoli in casa contro il Sassuolo. Lunedì in campo Verona-Milan e Monza-Bologna che chiuderanno il turno della dodicesima di Serie A.

Esonero Gotti, le ultime
Gotti © LaPresse

Esonero Gotti, decisiva la sfida contro la Fiorentina

La partita tra Spezia e Fiorentina delle 15 sarà fondamentale per il futuro di Gotti. Il tecnico del club ligure si gioca il posto. In caso di ko infatti i bianconeri arriverebbero a conquistare un solo punto nelle ultime cinque giornate di campionato. L’unico risultato positivo infatti è arrivato in casa contro la Cremonese con lo Spezia che non è andato oltre il pareggio casalingo. Se dovesse arrivare la sconfitta con i viola, la posizione id Gotti sarà valutata dalla dirigenza ligure. Una partita importante però anche per Italiano che al momento non è riuscito ad ottenere i risultati voluti in campionato, considerati i soli dieci punti in classifica nelle prime undici partite.

Una partita quindi decisiva per le sorti dell’ex allenatore dell’Udinese che ha bisogno di un cambio di marcia se vuole allontanare la zona retrocessione e gli spettri di un esonero che iniziano ad aleggiare. Da valutare poi anche la posizione di Baroni a Lecce con i salentini che nelle ultime cinque sfide hanno conquistato solamente due punti.

Previous articleAntonella Fiordelisi esagera: sotto non c’è nulla, è scoperta
Next articleMarina Presello è la regina di Bari: mozzafiato allo stadio