Diritti tv, scontro con DAZN: “Danno agli utenti”

Per Dazn sarebbero in arrivo nuove problematiche riguardanti l’assegnazione dei diritti tv dopo l’ultima decisione della piattaforma di streaming.

Diritti tv scontro Dazn Codacons danno agli utenti
Diletta Leotta, volto di Dazn Italia © Getty Images

Dazn, blocco della doppia visione contemporanea: è già polemica

Dazn, che in estate si è assicurata i diritti tv per la trasmissione di tutti i match di Serie A, di cui ben 7 a giornata in esclusiva, è di nuovo finita al centro delle polemiche. La decisione di bloccare la doppia visione contemporanea con un unico abbonamento per “contrastare la pirateria” al momento non è stata attuata, come comunicato ufficialmente giovedì. A difesa degli abbonati era però già intervenuto il Codacons, con una nota ufficiale.

LEGGI ANCHE >>> Esultanza Calhanoglu, bufera social: un giocatore del Milan mette ‘like’

Diritti tv scontro Dazn Codacons danno agli utenti
Diletta Leotta, volto di Dazn Italia © Getty Images

Dazn, interviene il Codacons: ecco cosa rischia la piattaforma streaming

Il coordinamento per la difesa dei diritti degli utenti e dei consumatori aveva presentato un esposto all’AGCOM e all’Antitrust, aggiungendo in una nota, che se fosse stata confermata la decisione da parte della piattaforma streaming, si sarebbe profilato un danno per gli utenti che avevano attivato l’abbonamento in base a condizioni che invece sarebbero cambiate.

LEGGI ANCHE >>> Pallone d’oro, svelato in anteprima il vincitore: pioggia di critiche

Per tale motivo – si legge nella nota – il Codacons annuncia questo esposto affinchè venga aperta un’istruttoria sul caso e accertino la correttezza e l’operato della società sanzionando qualsiasi violazione“. Dazn ha fatto marcia indietro, ma occhio ai possibili nuovi guai in arrivo anche per la possibile riassegnazione dei diritti tv della Serie A per il triennio 2021/24.