De Rossi è pronto: prima panchina in Serie A ad un passo

Daniele De Rossi è in procinto di accomodarsi, per la prima volta nella sua vita, su una panchina della di una squadra di Serie A. Dopo vari tentennamenti ed offerte ricevute, pare che l’ex centrocampista della Roma sia pronto per il grande salto

In questo momento ricopre il ruolo di assistente tecnico della Nazionale italiana allenata da Roberto Mancini, ma non è assolutamente da escludere che possa lasciare il tutto per iniziare una nuova ed entusiasmante carriera da “solista”. La voglia di allenare c’è, non lo ha mai nascosto: questa volta, però, il suo desiderio sta per diventare realtà visto che la prossima stagione è disponibile una nuova panchina e lui è l’indiziato numero uno.

Daniele De Rossi © LaPresse

De Rossi, è arrivato il momento: panchina in A per lui

Daniele De Rossi è pronto a prendere le ombre del padre. Per chi non lo sapesse, Alberto, è il tecnico della Primavera giallorossa da un bel po’ di anni (precisamente dal 2003). Dopo essere stato un discreto calciatore ha iniziato a guidare i giovani “lupacchiotti” e da quasi venti anni il suo posto è sempre stato lì. Ha avuto anche il piacere di allenare proprio suo figlio, ma per poco tempo visto che proprio Daniele ha fatto il grande salto in prima squadra. Motivo? Era decisamente “sprecato” nel team allenato dal padre.

Dopo aver concluso la sua straordinaria carriera da giocatore, il classe ’84 è pronto per iniziare una nuova avventura. Questa volta come mister, magari prendendo spunto e qualche consiglio dal papà molto più esperto in materia. In passato la Sampdoria aveva pensato a lui, ma probabilmente non se la sentiva. Adesso, però, dopo più di un anno vissuto insieme a Mancini dove ha “rubato” decisamente il mestiere è pronto per guidare una squadra della massima serie. Adesso c’è anche la possibilità visto che si sta per liberare una panchina.

De Rossi, arriva la grande opportunità in A

Daniele De Rossi © LaPresse

Nelle ultime ore è arrivata la notizia che l’Udinese non continuerà il proprio rapporto lavorativo con Gabriele Cioffi. In realtà è stato proprio quest’ultimo a voler abbandonare i friulani al termine del suo contratto (scadenza 30 giugno 2022). Per lui si parla di un futuro all’Hellas Verona nel caso in cui Igor Tudor dovesse lasciare gli scaligeri. Per l’ex campione del Mondo nel 2006 si prospetta un futuro in bianconero, ma quello dei friulani dove sarebbe il primo nome nella lista stilata dal patron Pozzo.

Previous articleVeretout, ultima con la Roma: “tradimento” e passaggio alla rivale
Next articleMelita Toniolo ‘consola’ i tifosi dell’Inter in mutande e reggiseno: “Amala”