Cragno, avventura già finita al Monza? Futuro ancora in A

Probabilmente neanche lo stesso Cragno si aspettava di stare in panchina per le prime sette partite di campionato. Una scelta che ha sorpreso tutti, specialmente i tifosi brianzoli che non si aspettavano di vedere uno dei migliori estremi difensori della passata stagione a scaldare la sedia a vedere il suo collega giocare

Un investimento importante quello della società brianzola nei suoi confronti, ma che ha visto solamente un gettone collezionato fino ad ora. Il suo obiettivo, ovviamente, è quello di cercare di mettere in difficoltà il nuovo allenatore in occasione dello stop al campionato per via delle pause nazionali. Anche se, a quanto pare, per qualcuno la sua avventura con i biancorossi potrebbe essere giunta al termine con tanto di possibile addio a partire dalla prossima finestra del calciomercato invernale che si aprirà i primi giorni di gennaio.

Alessio Cragno © LaPresse

Cragno, col Monza solo una presenza: possibile addio?

Nessuno se lo aspettava e probabilmente neanche lui. Alessio Cragno ancora deve esordire in campionato. Sia l’ex manager Giovanni Stroppa che il nuovo, Raffaele Palladino, hanno deciso di puntare su uno degli eroi della storica promozione nella massima serie come Michele Di Gregorio. A dire il vero quest’ultimo ha mostrato di saperci fare anche in Serie A ed ha promesso di mettere in difficoltà i propri allenatore per quanto riguarda le scelte. In molti si aspettavano che l’ex Cagliari partisse titolare senza alcun tipo di problema per tanti motivi. Il primo per l’investimento attuato da Berlusconi, il secondo è perché comunque stiamo pur sempre parlando di uno dei migliori portieri del campionato. Per il momento con il suo attuale club ha esordito solamente in Coppa Italia, nei primi giorni di agosto, nei trentaduesimi della competizione. Ovvero la vittoria ottenuta in casa contro il Frosinone per 3-2 dove ha salvato anche qualche occasione importante creata dai ciociari. Per l’estremo difensore, però, si potrebbe aprire anche un’altra possibilità nel nostro campionato e che lo potrebbe portare lontano dalla Lombardia.

Cragno, addio da non scartare col Monza: idea in A

Alessio Cragno © LaPresse

I suoi obiettivi sono due: il primo è quello di essere tenuto nuovamente in considerazione da parte del commissario tecnico Roberto Mancini per la nazionale. Per farlo, però, deve necessariamente giocare altrimenti questi treno si può perdere. Ed è per questo motivo che spunta il secondo che apre le strade ad un possibile addio ai brianzoli. Ci pensa la Fiorentina che non è affatto entusiasta dell’impatto avuto da Pierluigi Gollini con i viola (basta chiedere i tifosi nel secondo match di Conference League).

 

Previous articleShaila Gatta, la palestra si scalda: tutti i dettagli sono bollenti
Next articleEsonero Allegri, la scelta è fatta: il sostituto è uno solo