Stavolta interviene il tribunale: ricorso e partite da rigiocare

Polverone in vista in Serie A, con il Codacons che si è rivolto al tribunale con la precisa richiesta della ripetizione di ben due match: classifica pronto ad essere stravolta.

La Serie A 2021/22, giunta alla 36esima giornata, è stata senza ombra di dubbio una delle più combattute ed entusiasmanti degli ultimi anni. Infatti ad oggi, sia nelle zone alte della classifica, con Milan ed Inter impegnate in un’estenuante lotta scudetto composta da sorpassi e controsorpassi, che in quelle basse, con Salernitana e Genoa tornate in piena corsa per la salvezza, ad appena due giornate dal termine del campionato è ancora tutto in ballo.

Interviene tribunale richiesta Codacons rigiocare Milan-Spezia Spezia-Lazio arbitri VAR
© LaPresse

Certo, la strada per arrivare al livello della Premier League è ancora lunga e tortuosa, ma, nonostante la fuga di talenti estiva che ha coinvolto fuoriclasse quali Lukaku, Cristiano Ronaldo e Hakimi, la strada ora pare quella corretta. Inoltre, ad arricchire ulteriormente questo finale di stagione ci ha pensato il Codacons, che grazie ad un ricorso esposto in questi giorni potrebbe clamorosamente cambiare le carte in tavola del campionato in corso.

Serie A, si va in tribunale: possibile clamoroso ribaltone ad opera del Codacons

Interviene tribunale richiesta Codacons rigiocare Milan-Spezia Spezia-Lazio arbitri VAR
L’arbitro Serra dopo il grossolano errore in Milan-Spezia © LaPresse

Anche in questa annata le sviste arbitrali, nonostante l’ausilio che dovrebbe essere oramai ben consolidato del VAR, non sono mancate. Due tra i casi più eclatanti sono quelli avvenuti in Milan-Spezia e Spezia-Lazio. Nel primo match l’arbitro Marco Serra si è reso protagonista del famoso episodio riguardante il mancato gol di Messias. Un errore arrivato non concedendo il vantaggio sul tocco palla vincente del brasiliano successivo ad un presunto fallo su Rebic. Nel secondo arbitro e VAR non sono intervenuti in occasione del gol in netto fuorigioco siglato da Acerbi nei minuti di recupero.

In entrambi i casi le partite sono state di fatto decise dagli episodi arbitrali. Proprio a tal riguardo l’associazione in difesa dei diritti dei consumatori avrebbe deciso di intervenire. Infatti il Codacons, come si legge nel comunicato ufficiale sotto riportato, ha depositato un formale ricorso presso il tribunale di Roma. Ricorso in cui la richiesta alla Federcalcio è chiara, e consisterebbe proprio nella ripetizione di entrambi i match.

“Entrambe le partite sono state decise da due macroscopici errori tecnici del direttore di gara, degli assistenti e, nel caso di Spezia-Lazio, anche della sala VAR. Se la Federcalcio non dispone la ripetizione immediata delle partite viziate, potrebbe venire meno la regolarità dello svolgimento dell’intero campionato di Serie A, con delle squadre che hanno acquisito degli irregolari vantaggi nei confronti di altre squadre ingiustamente danneggiate”.

A due giornate dal termine del campionato, l’accoglimento della richiesta andrebbe di fatto a tramutare notevolmente gli equilibri di quest’ultimo. Le tre squadre coinvolte che in caso di rematch potrebbero vedere la loro classifica completamente stravolta. L’intento del Codacons è chiaro. Ora la decisione finale spetta al tribunale, che ha tra le mani le sorti della Serie A.

Previous articleIntimo di pizzo trasparente: Sabrina Salerno stavolta lascia tutti di sasso
Next articleJovana Djordjevic, VIDEO rovente allo specchio: che dettaglio