Ingaggio troppo elevato, la Serie A lo ‘molla’: niente da fare

Diversi giocatori interessanti sul mercato, ma per uno di questi non ci sarà l’approdo in Serie A: richieste troppo elevate

E’ un calciomercato che si sta caratterizzando per delle dinamiche piuttosto particolari, soprattutto in ottica nostrana, in Serie A. Del resto, il calcio dopo la pandemia non è più stato lo stesso e anche in sessione di trattative tutto questo non poteva non avere delle ripercussioni.

Ingaggio troppo elevato, la Serie A lo 'molla': niente da fare
Pallone Serie A (foto da profilo ufficiale Instagram)

Serie A, il mercato entra nel vivo: intrecci infiniti e trattative a sorpresa

A carattere generale, già da un paio d’anni le formule cosiddette ‘creative’ hanno preso decisamente il largo, venendo sdoganate a tutti i livelli e riguardando a volte anche i top club. A maggior ragione, i club italiani, alle prese con una situazione non particolarmente rosea a livello finanziario. In questa sessione, poi, ciò a cui si sta assistendo è un trend che sta prendendo una piega impossibile da prevedere fino a qualche anno fa. Ossia, un proliferare dei giocatori svincolati e lasciati andare a zero dai rispettivi club. Piuttosto che sottostare a rinnovi insostenibili, molte squadre preferiscono lasciare andare alcuni giocatori per tagliare il monte ingaggi. E così, attualmente, abbiamo svariati ‘disoccupati’ di lusso, in Italia e non solo. Basti pensare a Paulo Dybala, ma a svincolarsi a zero solo nelle ultime settimane e degli ultimi mesi ci sono stati anche giocatori del calibro di Insigne, Bernardeschi, Belotti, Kessie e così via, e andando più indietro è facile ripensare a Donnarumma. Questo naturalmente descrive un quadro di crisi, con squadre che oltretutto devono darsi a cessioni remunerative per cercare di mettere a posto i conti, ma da’ anche spazio per affari a sorpresa. Se ne vedranno ancora delle belle nelle prossime settimane, ma un obiettivo delle squadre nostrane da lungo tempo sembra sparire definitivamente dai radar.

Isco dice ‘addio’ alla Serie A: per i club nostrani costa troppo

Ingaggio troppo elevato, la Serie A lo 'molla': niente da fare
Isco © LaPresse

Si tratta di Isco, giocatore che nelle scorse stagioni aveva rivestito un ruolo importante nel Real Madrid e che grazie alla sua duttilità era seguito da svariati club anche italiani. In passato, la Juventus e il Milan, più di tutte, ci avevano fatto un pensiero. Di recente, è stata la Roma a metterlo nel mirino. Ma, una volta svincolato dal Real, Isco continua a pretendere un ingaggio difficilmente abbordabile dalle italiane, pari a 6 milioni di euro a stagione, secondo ‘El Mundo’. Appare improbabile vederlo in Serie A e anzi, come raccolto dalla redazione di Direttagoal.it, il giocatore sembra vicino a vestire la maglia del Betis.

Previous articleSabrina Salerno ci ricasca: costume troppo piccolo, lato A incontenibile
Next articleLaura Barriales al mare, il perizoma sparisce tra le curve – FOTO