Addio Venezia, ha convinto tutti: una big di Serie A affida i pali a Romero

Calciomercato Serie A, Sergio Romero è ritornare in Italia per cercare di salvare con le sue parate il Venezia. Nonostante tutto, alla fine del campionato, potrebbe salutare i lagunari per rimanere nel massimo campionato visto che c’è un top club pronto a metterlo sotto contratto e fargli fare il ruolo da chioccia

Sergio Romero è ritornato in Italia con un unico obiettivo: quello di riuscire a salvare il Venezia. Una squadra del tutto “inesperta” in questa realtà calcistica. Solamente in pochi come (Molinaro, il nuovo arrivato Nani e pochi altri) hanno giocato nella massima serie. Il tecnico Paolo Zanetti gli ha subito consegnato le chiavi della porta visto che le altre opzioni (Maenpaa e Lezzerini) non hanno mai convinto del tutto la dirigenza che non ha voluto perdere un solo minuto in più ed hanno cercato nella lista degli svincolati un calciatore che potesse dare quella esperienza che al club manca. Il nome dell’estremo difensore argentino era proprio quello che ci voleva visto che il team, nonostante qualche sbavatura negli ultimi risultati, ha preso una marcia diversa seguendo l’obiettivo della salvezza (che rimane molto difficile visto che ci sono altre squadre che lottano per non retrocedere).

Sergio Romero (LaPresse)

Venezia, futuro lontano nel club per Romero

In ogni caso il futuro del portiere, che ha firmato un contratto fino alla fine di questa stagione, potrebbe essere molto lontano da Venezia. Per alcuni motivi: non è assolutamente disposto a scendere in cadetteria (nel caso in cui il team dovesse retrocedere) ed anche per il fatto che vuole continuare a giocare. Anche a costo di fare da riserva, ma in un top club. Una richiesta che può essere esaudita visto che c’è una società che è alla ricerca di un estremo difensore con le sue caratteristiche.

LEGGI ANCHE >>> Favola Okereke: addio Venezia e subito lotta scudetto

Milan, idea Romero come secondo

Sergio Romero (LaPresse)

Stiamo parlando del Milan. I tifosi rossoneri possono stare tranquilli visto che Mike Maignan non andrà da nessuna parte, ma come ruolo di secondo hanno pensato proprio all’ex Sampdoria e Manchester United. Ciprian Tatarusanu, quando è stato chiamato in causa di forza maggiore (visto l’infortunio al polso del francese che lo ha tenuto fermo per un bel po’ di settimane), ha risposto più “assente” che “presente”. Antonio Mirante sa benissimo che a giugno saluterà i rossoneri, poiché è stato preso in piena emergenza.

LEGGI ANCHE >>> Milan, va a Venezia poi saluta: ultima partita con i rossoneri

L’esperienza ad uno come Sergio Romero di certo non manca, anche perché il suo curriculum parla molto chiaro. Stiamo parlando di un vicecampione del mondo con l’Argentina nel mondiale del 2014 in Brasile. Un colpo a costo zero che non dispiacerebbe a Maldini.

Previous articleJuventus, ennesima bocciatura e addio deciso: valigie pronte
Next articleChiara Nasti, incontenibile in bikini: “Ma il costume non è troppo piccolo?”