Mourinho deluso, addio a sorpresa alla Roma in estate

La stagione della Roma complicata dagli ultimi risultati, e dal rendimento negativo di un protagonista: dice addio alla banda di Mourinho

C’era grande entusiasmo, in estate, per le prospettive della Roma, reduce dal successo europeo in Conference League e con un mercato che aveva generato grande attesa. Su tutti, i colpi Dybala e Wijnaldum che avevano infiammato l’ambiente. Ma le premesse non sono state rispettate appieno.

Calciomercato Roma, addio
Mourinho

Roma in calo, Mourinho all’attacco: così non va

Il percorso in Europa League ha avuto qualche inciampo, ma alla fine i giallorossi hanno raggiunto almeno il secondo posto nel girone per giocarsi l’accesso agli ottavi con lo spareggio contro il Salisburgo. In campionato, nelle prime giornate, nonostante un gioco scoppiettante erano almeno arrivati i risultati, per rimanere in scia alle prime della classe. Poi, si è spenta la luce con la sconfitta nel derby contro la Lazio e i pareggi con Sassuolo e Torino. Due punti in tre gare che hanno fatto perdere terreno in classifica (il quarto posto ora dista tre lunghezze) e hanno accresciuto il nervosismo dell’ambiente, con Mourinho che ha reagito a modo suo, ma attaccando principalmente i suoi giocatori. Le dichiarazioni al veleno contro Dybala e Abraham, accusati di pensare troppo al Mondiale, e quelle contro Karsdorp resosi protagonista di un ‘tradimento’, hanno reso la situazione alquanto esplosiva. Nella seconda parte della stagione bisognerà ritrovare unità d’intenti, anche se, vista la situazione attuale, non sarà facile, per provare a raggiungere l’obiettivo quarto posto, per tornare in Champions League. Ma occhio al futuro di diversi protagonisti, che a fine stagione potrebbero non esserci più.

Roma, Abraham delude: a giugno si conclude la sua avventura

Mourinho deluso, addio a sorpresa alla Roma in estate
Tammy Abraham © LaPresse

Uno degli indiziati in tal senso è Tammy Abraham. Un anno fa, ha ottenuto ottimi risultati, con un bottino considerevole di 27 gol totali, che lo avevano fatto molto apprezzare dalla tifoseria. Quest’anno, la situazione si è ribaltata e il bomber appare in serissima difficoltà. Appena 4 reti totali e un rendimento negativo soprattutto per i numerosi errori commessi in campo. A fine stagione, perciò, scrive il ‘Corriere dello Sport’, potrebbe esserci l’addio. Difficile che il Chelsea eserciti la clausola di recompra da ben 80 milioni di euro, ma in Inghilterra il suo profilo continua a piacere. In particolare ad Aston Villa e Tottenham, che lo seguono con attenzione. Soprattutto gli Spurs, con Conte alla guida, lo valutano per un possibile dopo Kane, seguito sempre dal Bayern.

Previous articleClaudia Ruggeri, relax incantevole: bikini fin troppo esplosivo
Next articleElisabetta Canalis, selfie davvero piccante: tutti a bocca aperta