L’obbligo di riscatto ferma tutto: ancora stop Milan: tifosi delusi

Altro ostacolo in arrivo per il Milan, che dopo il doppio colpo sfumato riguardante Botman e Renato Sanches, potrebbe ora dover dire addio ad un altro importante obiettivo di mercato: l’obbligo di riscatto blocca tutto.

Procede a rilento il calciomercato del Milan, che dopo la straordinaria stagione da protagonista conclusa con la vittoria dello scudetto, non sta riuscendo a rinforzare la propria rosa nei tempi previsti. Ad appena tre settimane dall’inizio della stagione, se Juventus ed Inter hanno già chiuso per grandi arrivi quali Pogba, Di Maria e Lukaku, i tifosi rossoneri ad oggi si devono accontentare unicamente dell’approdo di Origi, peraltro già incappato in un infortunio, e di Adli, acquistato in verità già la scorsa estate dal Bordeaux.

Calciomercato Milan Tanganga Tottenham obbligo riscatto addio
Tifosi rossoneri © LaPresse

La situazione sembra però pronta a sbloccarsi in casa Milan, con Maldini e Massara che direttamente dal Belgio sono ad un passo dalla conclusione per l’affare riguardante De Ketelaere, che con ogni probabilità entro qualche giorno sarà ufficialmente un nuovo giocatore rossonero. Al netto di questo importante approdo in vista, si starebbe però in contemporanea allontanando un altro obiettivo della dirigenza meneghina, e tutto per colpa di un ‘obbligo di riscatto‘.

Calciomercato Milan, ennesima fumata nera in arrivo: l’obbligo di riscatto blocca l’arrivo del difensore

Calciomercato Milan Tanganga Tottenham obbligo riscatto addio
Paolo Maldini © LaPresse

Dopo aver rinforzato l’attacco con le acquisizioni di Origi e CDK, il Milan, visto l’addio di capitan Romagnoli e le condizioni ancora da verificare di Kjaer, fermo dal mese di dicembre, ha ora l’esigenza di chiudere per l’arrivo quantomeno di un difensore centrale. Tra i profili maggiormente sondati da Maldini e Massara vi è anche quello del giocatore del Tottenham, Japhet Tanganga.

Il classe ’99, che ha collezionato appena 43 presenze totali nelle ultime tre stagioni, non è ritenuto incedibile dal club inglese, da cui lo stesso giocatore vorrebbe separarsi già in questa sessione di mercato estiva per macinare minuti con più continuità. Tra i club più in pole position per la sua acquisizione vi sarebbe proprio il Milan, da diverse settimane in contatto col Tottenham e con il giocatore, che avrebbe già preso di buon grado il suo passaggio a Milanello.

Passaggio che potrebbe però concretamente sfumare, in quanto, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, mentre il Milan starebbe spingendo per il trasferimento tramite il prestito con diritto di riscatto (operazione sulla falsa riga di Tomori), il Tottenham vorrebbe maggiori garanzie monetarie. Infatti gli spurs sembrano disposti alla cessione solo attraverso l’obbligo di riscatto, con il club rossonero che è quindi costretto a rivedere i propri piani per Tanganga, il cui approdo si fa sempre più complicato.

Previous articleWanda Nara, relax bollente e costume inesistente – VIDEO
Next articleLudovica Caramis piccante, schiena scoperta per lady Destro