Milan, scatto per il bomber d’emergenza in Serie A

Il Milan si muove alla ricerca di un attaccante, Maldini mette nel mirino un vecchio obiettivo e non deve guardare lontano per trovarlo.

Nei giorni che ci separano dalla ripresa del campionato, il Milan continuerà a lavorare alacremente, con la formazione di Pioli che sta preparando la ripartenza e sa di dover spingere subito forte. La missione è ricucire il gap che separa i rossoneri dal Napoli, in chiave scudetto, un compito che non sarà facile. L’allenatore ci crede, anche se potrebbero esserci delle difficoltà in merito, ancora una volta per colpa degli infortuni.

Milan, scatto per il bomber d'emergenza in Serie A
Paolo Maldini © LaPresse

Milan, nuovo stop per Origi: ora è un caso, sul mercato a caccia di un sostituto

Non sono infatti ancora ottimali le condizioni di Mike Maignan, fuori da due mesi per problemi al polpaccio, e preoccupano anche quelle di Divock Origi, che si è fermato nuovamente per problemi muscolari. L’attaccante belga, dall’inizio della stagione, per vari motivi ha dato un contributo limitato. Il suo bilancio attuale recita 14 presenze totali, appena 4 da titolare, per 502 minuti totali e appena un gol e un assist in campionato. Praticamente mai al meglio, l’ex Liverpool ancora una volta è andato incontro a uno stop, che potrebbe condizionarne pesantemente il rendimento e la disponibilità nelle prossime settimane. Ecco perché nel frattempo Maldini e Massara pensano seriamente alla ricerca di un sostituto, da reperire sul mercato di gennaio. Le risorse, più che per un attaccante esterno (Ziyech?), potrebbero dunque essere investite proprio per un centravanti, di cui a questo punto c’è estrema necessità.

Milan, serve una spalla a Giroud e Ibrahimovic: torna in auge Beto, assalto all’Udinese

Milan, scatto per il bomber d'emergenza in Serie A
Beto © LaPresse

Con Ibrahimovic lontano dal rientro a pieno regime, il solo Giroud là davanti potrebbe non bastare. Rebic è una soluzione di ripiego, che da prima punta non ha mai dato clamorose garanzie, ed ecco perché tra i nomi per l’attacco rispunta quello di Beto, già seguito in passato.

Il centravanti portoghese, con la maglia dell’Udinese, ha mostrato in una stagione e mezza buona continuità di rendimento. 11 reti in campionato nella scorsa stagione, 6 finora in quella attuale, con un ruolo importante nel buon inizio di stagione della squadra di Sottil. Gioco aereo, capacità di dare profondità, velocità in allungo, senso del gol, le caratteristiche dell’ex Portimonense sono note e potrebbero tornare utili eccome al Diavolo. Non ci sarebbe, nel suo caso, il problema di un ‘adattamento’ al campionato italiano. Ma le richieste dell’Udinese supereranno di sicuro i 25 milioni. Il Milan può provarci battendo la strada del prestito oneroso.

Previous articleSvolta a sorpresa: Vlahovic addio in prestito
Next articleInes Trocchia, deserto mai così bollente: se fai zoom ti diverti