Pioli gli dà l’ultima chance con la Fiorentina: poi sarà addio

Il Milan si appresta a vivere una giornata fondamentale per il proprio cammino verso un posto in Champions League per la prossima stagione. Una sfida che arriverà prima del ritorno degli ottavi della massima manifestazione continentale in casa del Tottenham.

Proprio per questo motivo Stefano Pioli attuerà un corposo turnover con diversi calciatori che saranno lasciati a riposo (nel caso di Krunic e Leao per squalifica), dando l’opportunità ad alcuni giocatori di trovare spazio in campo avendo giocato meno in questa stagione.

Formazione Milan, le scelte di Pioli
Pioli

Stefano Pioli pronto al turnover in vista di Fiorentina-Milan

Sabato sera il Milan sarà di scena a Firenze per la partita contro gli uomini di Italiano. Una sfida che potrebbe dire molto su quello che sarà il cammino della squadra di Pioli verso la conferma di un posto nella prossima Champions League per i campioni d’Italia in carica. Dopo un periodo orribile per quello che riguarda i risultati, la squadra rossonera ha rialzato la testa riuscendo ad inanellare quattro vittorie consecutive e tenendo la rete inviolata. Il ritorno degli infortunati (Maignan, Ibrahimovic, Calabria e Bennacer) dà nuova linfa alla squadra in vista di un finale di stagione molto importante sia in campionato che in Champions League. Contro i viola ci sarà spazio a molte seconde linee con un giovane che si gioca la permanenza a Milanello per la prossima stagione.

Fiorentina-Milan, occasione per Vranckx
Vranckx © LaPresse

Formazione Milan, occasione per Vranckx a centrocampo

Squalificato Krunic e con Bennacer e Tonali che giocheranno con ogni probabilità un tempo a testa, ci sarà spazio per Pobega in mezzo al campo. L’allenatore rossonero è però pronto a dare minutaggio anche a chi ha giocato meno in questa prima parte di stagione. Scenderà infatti in campo anche Aster Vranckx. Il giovane belga classe 2002 è stato utilizzato solo per qualche spezzone di gara finora. A Firenze avrà l’occasione di mettersi in mostra e per lui sarà un importante banco di prova. Il suo cartellino è di proprietà del Wolfsburg che lo ha ceduto in prestito ai rossoneri con diritto di riscatto. Per trattenerlo a Milano però saranno necessari circa 12 milioni di euro, una somma che al momento viene ritenuta troppo alta per le casse del Milan.

Solo nel caso in cui il giocatore dovesse dimostrare il suo valore nelle prossime uscite, il Milan potrebbe decidere di investire una somma considerevole per tenerlo in rossonero. Contro la Fiorentina quindi ci sarà spazio anche per lui, oltre che per De Ketelaere, altro talento belga che finora ha deluso le aspettative.

Impostazioni privacy