Donnarumma Juventus, ci siamo: i dettagli

Donnarumma Juventus, ci siamo: i dettagli. L’estremo difensore campano sembra essere ormai destinato a lasciare il Milan.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma © Getty Images

Donnarumma Juventus, ci siamo: i dettagli

TORINO – La Juventus nel destino di Gigio Donnarumma. L’arrivo di Maignan al Milan ha chiuso definitivamente le porte ad un rinnovo e i bianconeri ci pensano. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, Paratici sarebbe intenzionato a mettere sul piatto una proposta intorno ai 10 milioni di euro a stagione. Una cifra molto simile a quella richiesta dallo stesso portiere. Resta da risolvere la questione Szczesny e solo dopo si arriverà alla fumata bianca in questa trattativa.

LEGGI ANCHE —> Milan, festa Champions ma beffa sul mercato

La rottura con il Milan

Le ultime sono state ore frenetiche in casa Milan. Maldini ha accelerato per il rinnovo, ma da parte di Raiola non c’è stata nessuna intenzione di ridurre le pretese. Da qui, scrive calciomercato.com, la decisione di  accelerare in maniera decisa su Mike Maignan. Era già stato trovato un accordo col Lille sulla base di 15 milioni di euro più bonus con un contratto da 5 anni a 3 milioni annui al ragazzo. Si tratterebbe di una svolta tanto decisa che potrebbe addirittura portare ad una ufficialità in tempi brevi. Per queste ragioni i rossoneri sono pronti a coprirsi in caso di addio, e solo qualora Donnarumma e l’agente facciano passi indietro verso la società, il Milan potrebbe decidere di cambiare la propria strategia e valutare se tenere Maignan da secondo oppure intraprendere strade differenti.

LEGGI ANCHE —> Calciomercato Milan, Brahim Diaz: arriva la svolta

La telenovela legata al futuro del giovane estremo difensore milanista volge quindi alle battute finali anche perché l’Europeo è alle porte, così come la scadenza naturale del contratto. E la Juventus continua a seguire con attenzione la vicenda nella speranza di portarlo in bianconero.

Previous articleLe certezze dell’Inter: 7 incedibili per ripartire con o senza Conte?
Next articleAtp Parma, Mager-Musetti: super derby, è finita