Juve, la decisione è presa: addio deciso, il giovane gioiello saluta

Juventus che lavora anche sul fronte cessioni: tanti giocatori in uscita e alcuni già con un piede e mezzo fuori Torino. 

In attesa delle visite mediche di Angel Di Maria e Paul Pogba, la Juventus sta lavorando sulle cessioni. La dirigenza bianconera ha il compito di sfoltire la rosa e alleggerire il monte ingaggi. Tanti calciatori in uscita, mentre alcuni giovani potrebbero rimanere almeno nella prima parte del ritiro pre-stagionale per essere osservati da Max Allegri.

Dirigenza Juventus
Dirigenza Juventus © LaPresse

Il reparto di centrocampo è quello più affollato di tutti: considerando anche l’arrivo di Paul Pogba, la Juventus per forza di cose dovrà cedere molti elementi in quella zona di campo. Se da una parte i vari Rabiot, Arthur e Ramsey sono con un piede e mezzo fuori dalla Continassa, i giovani Rovella, Miretti e Fagioli sono pronti a salire nelle gerarchie di centrocampo di Max Allegri. Spetterà poi al tecnico toscano valutare i giovani italiani e decidere se mandarli in prestito oppure rimanere a Torino.

Juventus, ecco il punto della situazione per le cessioni

Centrocampo della Juventus affollato: con l’arrivo di Paul Pogba, nella zona centrale del campo i bianconeri vedono all’appello ben 10 elementi. La dirigenza sta cercando di piazzare gli esuberi, su tutti Arthur, Ramsey e Rabiot. Per il brasiliano non si mosso ancora nulla e, nonostante l’interesse dell’Arsenal, i gunners sono vicini all’acquisto di Youri Tielemans. Rimane aperta l’opzione Spagna, ma è chiaro che per il brasiliano non ci sono squadre disposte a strapagarlo. Discorso simile per Ramsey e Rabiot: con il gallese si tratta le rescissione consensuale del contratto, mentre per il francese alcuni club inglesi non sono ancora andati oltre al semplice interessamento. Nei discorsi per De Ligt, Chelsea e Juventus hanno parlato anche di Rabiot, con il francese che nutre grande stima da parte del tecnico tedesco Tuchel.

Arthur e Rabiot
Arthur e Rabiot © LaPresse

Da monitorare la situazione dei giovani Rovella, Miretti e Fagioli. I tre verranno valutati nel corso del ritiro pre-stagionale da parte di Massimiliano Allegri. Il tecnico toscano a livello tattico cambierà assetto: il 433 con Zakaria, Locatelli e Pogba che partiranno titolari, mentre Mckennie e Rovella saranno nelle rotazioni di centrocampo. Fagioli e Miretti si giocheranno una maglia, con il secondo che è quello più accreditato ad andare in prestito per accumulare esperienza e minutaggio. Allegri conta molto sul giovane Miretti che ben ha figurato nella parte finale della stagione fornendo ottime prestazioni rispetto ad altri sui compagni che sono a tutti gli effetti fuori dal progetto bianconero.

Previous articleElisa De Panicis tutta nuda in vasca: stavolta è tutto in vista
Next articleShaila Gatta, perizoma al mare che toglie il fiato: spettacolo bollente