Nuovo sgarbo di Conte alla Juve: scambio Roma-Tottenham per Zaniolo

Antonio Conte si intromette di nuovo nei destini della Juventus, il tecnico pugliese vuole portare Zaniolo al Tottenham: la sua mossa

Antonio Conte e la Juventus, storia di un legame molto importante, che è poi diventato acerba rivalità. Il tecnico pugliese ha segnato il ritorno ad alti livelli dei bianconeri dopo Calciopoli, siglando i primi tre scudetti della lunga serie e dando un contributo notevole alla rinascita della Vecchia Signora. Interrompendo però il rapporto nel 2014 per disaccordi sul mercato con la dirigenza. Da allora, i rapporti si sono incrinati irrimediabilmente.

Nuovo sgarbo di Conte alla Juve: la carta a sorpresa per Zaniolo
Nicolò Zaniolo © LaPresse

Conte, nuova sfida alla Juventus: Paratici si prepara

E dopo i dissapori dello scorso anno, con gli insulti a distanza tra lui e il presidente bianconero Agnelli in occasione di un Juve-Inter di Coppa Italia, ora le strade tornano a intrecciarsi sul mercato. Con la presenza, tra l’altro, di Paratici ad affiancare Conte al Tottenham. A gennaio, il doppio affare che ha portato Bentancur e Kulusevski a Londra. Ma ora si entra in rotta di collisione vera e propria. Conte e Allegri condividono infatti diversi oggetti del desiderio e obiettivi di mercato.

Tra questi, Nicolò Zaniolo il cui rinnovo di contratto con la Roma è in dubbio. La Juventus ci pensa eccome per rimpiazzare Dybala, ma la concorrenza non manca, soprattutto all’estero. In Inghilterra ci sono anche altri estimatori del classe 1999 oltre agli Spurs, ma anche in Spagna ci sono interessamenti. Il Tottenham, comunque, fa sul serio e Conte prepara la beffa alla sua ex squadra.

Conte, per Zaniolo offre alla Roma due ‘epurati’

Nuovo sgarbo di Conte alla Juve: la carta a sorpresa per Zaniolo
Antonio Conte © LaPresse

Il Tottenham potrebbe infatti offrire una succulenta contropartita per convincere i giallorossi e Mourinho a privarsi di Zaniolo. Sul piatto, potrebbero essere messi Bergwijn o Lucas Moura. L’olandese non pare proprio nelle grazie di Conte, avendo raccolto solo 828 minuti totali in stagione e negli ultimi mesi soltanto scampoli di partita. Non è andata molto meglio di recente al brasiliano, che il campo l’ha visto un pochino di più ma sempre da subentrato nei finali, eppure negli anni scorsi era stato una delle colonne della squadra. Per entrambi, insomma, il foglio di via pare imminente, senza troppi rimpianti. In entrambi i casi, si tratta di attaccanti versatili che potrebbero davvero fare la fortuna della Roma e rappresenterebbe sostituti più che all’altezza, per un talento fulgido del calcio italiano che di certo nella Capitale sarebbe un po’ rimpianto. Ma, con qualche rimpiazzo del genere, forse la delusione per l’addio verrebbe mitigata.

Previous articleCrollo Milan: impatto devastante sul mercato, pagano in tre
Next articleBelen Rodriguez, il balletto è sensuale: lato ‘B’ da primo piano