“Purtroppo non ci è riuscito”, annuncio deluso su Mihajlovic

Sinisa Mihajlovic è uno degli allenatori svincolati di lusso in questo momento. Ricordiamo che il manager serbo è stato allontanato dal Bologna dopo poche giornate dall’inizio del campionato. A dire il vero i felsinei non stavano andando affatto male rispetto ad altre squadre che avevano collezionato pochi punti fino a quel momento

Ed invece la dirigenza ha deciso di optare per la soluzione più dolorosa ma per loro inevitabile. Ovvero quella dell’esonero. Al suo posto è stato chiamato Thiago Motta che, dopo un avvio non brillantissimo, ha collezionato una serie di vittorie importanti che hanno allontanato i romagnoli dalle zone basse della classifica. In merito a questa situazione un calciatore ha voluto commentare quello che è accaduto nel corso di questi anni quando in panchina c’era proprio l’ex Toro, mentre adesso si trova l’italo-brasiliano che ha mantenuto il bel gruppo che si era creato in precedenza.

Sinisa Mihajlovic © LaPresse

Bologna, le parole del big su Mihajlovic e non solo

Il campionato è, ovviamente, ancora fermo visto che la Coppa del Mondo è ancora in atto. Sono partiti i quarti di finale. Nel frattempo, però, le squadre dei club continuano ad allenarsi in vista del ritorno in campo previsto per i primi di gennaio. Tra questi anche il Bologna di Thiago Motta che sta sorprendendo in questa Serie A. Il suo obiettivo principale è quello di conquistare, quanto prima, una tranquilla salvezza. Per il momento ci stanno riuscendo, anche se il campionato è ancora troppo lungo. Tanto è vero che il girone di andata ancora si deve concludere. Arrivano le parole da parte di un calciatore felsineo che ha rilasciato una intervista a ‘Bfc Tv‘.

Bologna, Medel su Mihajlovic: “Peccato, non ci è riuscito

Gary Medel © LaPresse

Il giocatore in questione è Gary Medel. Il ‘Pitbull’ è stato impegnato con la sua nazionale dopo aver svolto alcune amichevoli. Poi un po’ di risposo ed il ritorno agli allenamenti del cileno. Come riportato in precedenza, però, ha voluto parlare anche del suo ex allenatore, appunto Sinisa Mihajlovic. Grazie al serbo l’atleta è stato arretrato a difensore centrale. Adesso con Motta è ritornato nella sua posizione ideale (centrocampista), ma per lui non è stato affatto un problema: “Purtroppo, quando le cose in una squadra non vanno bene, il primo a rimetterci è sempre l’allenatore. Negli anni in cui è stato qui, Sinisa ha fatto bene ed è stato importante per noi e per il gruppo, ma la salute deve avere la priorità. Quando è arrivato Thiago credevo che avrei continuato a giocare come difensore centrale, invece lui non solo ha cambiato modulo ma mi ha anche spostato a centrocampo: in mediana mi sento bene, sto anche meglio dal punto di vista fisico e sono soddisfatto“.

Impostazioni privacy