Data recupero Bologna-Inter, ecco la svolta: polemica totale

Bologna-Inter continua a essere un giallo e sempre più una partita ‘fantasma’: ecco le ultime sulla data del recupero, novità clamorose

La classifica di Serie A rimane ‘con l’asterisco’, a causa dei numerosi recuperi ancora da disputare. Uno di questi, in particolare, come noto può influire pesantemente sulla lotta scudetto e riguarda la sfida tra Bologna e Inter, che avrebbe dovuto essere giocata il 6 gennaio ma su cui manca ancora la pronuncia definitiva.

Data recupero Bologna-Inter, ecco la svolta: polemica totale
Stadio Dall’Ara in Bologna © LaPresse

Bologna-Inter, non è ancora finita

Come si ricorderà, nel turno dell’Epifania furono ben quattro le partite non disputate a causa dei diversi casi di coronavirus in quel momento tra i giocatori delle varie squadre. L’Inter viaggiò regolarmente verso Bologna per disputare la sfida, ma furono i rossoblù padroni di casa a essere fermati dalla AUSL e messi in quarantena. I due successivi gradi di giudizio hanno poi dichiarato il principio di forza maggiore che ha impedito ai felsinei di scendere in campo e dunque la gara dovrebbe essere disputata. Dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, perché manca un ultimo passaggio, fondamentale, quello che può scatenare polemiche a non finire e influire pesantemente sul prosieguo del campionato.

Bologna-Inter, nuovo rinvio: si gioca a maggio?

Data recupero Bologna-Inter, ecco la svolta: polemica totale
Beppe Marotta e Steven Zhang © LaPresse

Come scrive il ‘Corriere dello Sport’, infatti, manca ancora il possibile terzo grado di giudizio, quello di fronte al Collegio di Garanzia del Coni. Che l’Inter voglia ricorrere ulteriormente ed esperire anche l’ultimo grado di giustizia sportiva, si sapeva già e non era un mistero. Tanto più che adesso, la gara in questione è fondamentale per l’Inter non per mantenere il primato in classifica, perso a seguito del pari con il Torino, ma per rimanere a contatto con il Milan, al momento a +4. Dopo la pronuncia della Corte d’Appello e le relative motivazioni emesse lo scorso 23 febbraio, però, l’Inter sembra intenzionata a depositare il ricorso all’ultimo momento disponibile, vale a dire a ridosso del 24 marzo, data in cui scadranno i trenta giorni utili per la presentazione del ricorso stesso. I tempi tecnici per la discussione dell’udienza andrebbero a quel punto, precedenti alla mano, almeno intorno alle tre settimane. E considerando che il 20 aprile l’Inter giocherà il derby di ritorno in Coppa Italia, la gara, qualora si dovesse decidere per la disputa, potrebbe effettuarsi non prima del 27 aprile, prima data utile a quel punto. Ma se la decisione arrivasse poi particolarmente a ridosso di quella data, si potrebbe addirittura slittare ulteriormente al 4 maggio. Con tutte le polemiche relative a una condizione di classifica del Bologna che, a poche giornate dal termine, potrebbe essere già definita. Ma anche i tecnici Mihajlovic e Inzaghi, sicuramente, non prenderanno bene la cosa.

Previous articleClamoroso Conte: addio Tottenham e subito una super panchina
Next articleBelen Rodriguez, lo spacco più illegale che c’è: gonna da infarto – FOTO