Atalanta e Milan traditi, nuova big italiana per Pasalic a giugno

“Grazie” agli infortuni di Duvan Zapata e dal fatto che la squadra ha solo Muriel come punta centrale, l’allenatore Gian Piero Gasperini ha inventato un nuovo ruolo per Mario Pasalic. A quanto pare le cose stanno andando bene per il croato

Un cambio di scena clamoroso per il calciatore che, comunque, è sempre stato un punto di riferimento per la ‘Dea‘ da quando è ritornato in Italia. Il classe ’95 si è ritrovato da essere prima centrocampista, poi trequartista e adesso essere addirittura punta centrale per via dell’infortunio da parte del colombiano e anche del fatto che in squadra non ci sono alternative al centro dell’attacco. Con forza e coraggio sta cercando di non far rimpiangere l’assenza dell’ex Napoli e Udinese. Ci sta riuscendo: una buona notizia per i nerazzurri che hanno trovato una buona alternativa, almeno fino a giugno, per il reparto offensivo. Questo però significa anche che il suo nuovo ruolo ha incuriosito il top club a puntare su di lui in vista della prossima sessione estiva del calciomercato.

Mario Pasalic © LaPresse

Atalanta, che trasformazione per Pasalic

Davvero non se lo aspettava e, fino a questo momento, è stata una gradita e piacevole sorpresa. Mario Pasalic è il “nuovo attaccante” a disposizione del mister nativo di Grugliasco. Non è stato affatto difficile per lui nelle ultime partite dove ha trovato comunque modo di mettere il pallone in rete facilmente. Merito anche del gioco della sua squadra che non ha il problema di creare azioni e altro. Ovviamente è stata una scelta “obbligata” per via dei tanti problemi che hanno colpito la società. A giugno si cambierà con l’acquisto di una nuova punta ed il calciatore tornerà nella sua vecchia posizione. La domanda, però, è un’altra: con quale maglia lo farà?

Pasalic, ritorno a Milano: anche se…

Mario Pasalic © LaPresse

In realtà lui a Milano ci è stato: sia come giocatore che, soprattutto, come avversario. ovviamente stiamo parlando del suo periodo in rossonero dove non ha fatto per nulla male, ma alla fine la società ha deciso di non riscattarlo. Delusione sul volto del nativo di Mainz che è ritornato dal prestito al Chelsea. Questa volta, però, le cose sono pronte a cambiare.

Attenzione: è vero che si tratta di un ritorno nel capoluogo, ma con un’altra maglia: in realtà poco cambia a livello di colori, ma come club decisamente sì. Ovviamente stiamo parlando dell’Inter dove Simone Inzaghi è decisamente convinto di puntare su di lui in vista della prossima stagione. Forte anche del fatto che specialmente, mai come quest’anno, ha imparato a giocare in più ruoli.

Previous articleStavolta ci siamo: Luka Modric pronto ad approdare in Serie A
Next articleMichela Persico, la camicetta non contiene nulla: fuori il lato A – FOTO