Ancora un ribaltone: pazzesco Rangnick, questa volta è definitivo

LIPSIA, SEPARAZIONE UFFICIALE DA RANGNICK. IL TEDESCO TORNA SUL “MERCATO” –  Dopo i mesi di chiacchiere, rumors e trattative con il Milan, il tutto coinciso con un nulla di fatto, Ralph Rangnick si ritrova “senza lavoro”. Sì perché il manager tedesco e allenatore, dopo il nulla di fatto con il club rossonero, si è separato anche dal Lipsia. Da tempo si mormorava di un possibile divorzio tra le parti, che avrebbe dovuto portare Rangnick ad abbracciare il progetto rossonero. Con la conferma di Pioli e l’addio dal club della Red Bull ora il tedesco si ritrova sul mercato.

Lipsia Rangnick: separazione

Rangnick Milan
Rangnick (Getty Images)

Il discorso della buonuscita di Rangnick dal Lipsia quindi non era solo inerente a un suo addio in previsione rossonera, ma a una separazione che era certa a prescindere. Il club tedesco ha nominato Oliver Mintzlaff a Head of global soccer, dando un ulteriore segnale del prossimo addio di Rangnick.

Leggi anche–> Milan, le ultime news di mercato

Milan, sesto posto in cassaforte

I rossoneri intanto devono blindare il sesto posto in classifica, il che varrà l’accesso all’Europa League tramite i tre turni preliminari. Proseguono le trattative per i rinnovi dei big: da Donnarumma a Ibrahimovic, c’è ottimismo per l’accordo di entrambi.

Leggi anche–> Milan, i possibili avversari in Europa League 

Milan, Pioli si conquista la conferma fino al 2022