Voti Venezia-Roma 3-2, tabellino e highlights

I voti di Venezia-Roma, match della dodicesima giornata del campionato di Serie A delle ore 12:30 e che si è disputato al ‘Pier Luigi Penzo‘. Scopriamo insieme come si è concluso l’incontro

La Roma di José Mourinho intende mettere subito alle spalle una serie di risultati negativi dell’ultimo periodo. Trasferta insidiosa per i giallorossi, a Venezia, contro il team neopromosso guidato da Paolo Zanetti. L’inizio non è per nulla dei migliori visto che i padroni di casa passano subito in vantaggio con il primo gol in stagione di Mattia Caldara. Curiosità che riguarda l’ex Atalanta e Milan: il suo primo gol nella massima serie lo segnò proprio contro i “lupacchiotti”. E’ 1-0.

La reazione dei giallorossi, però, è imminente visto che viene fischiato un calcio di rigore a favore degli ospiti. Haps atterra Abraham e per l’arbitro non ci sono dubbi. Sul dischetto di presenta lo specialista Veretout, ma dalla sala VAR annullano tutto perché in precedenza c’era stato un fuorigioco millimetrico di Pellegrini (piede sinistro in offside). Venezia che insiste alla ricerca del doppio vantaggio, ma il gol arriva dai “lupacchiotti” con Shomurodov, abile a sfruttare una respinta di Romero con colpo di testa di Abraham.

A pochi secondi dal termine, però, gli ospiti passano in vantaggio con Abraham che stoppa di petto e col sinistro infila l’estremo difensore argentino per l’1-2.

Tammy Abraham e Mattia Aramu © Getty Images

Nella ripresa il Venezia prova a reagire e cerca disperatamente il gol del pareggio, ma anche i ragazzi di Mourinho tentano di trovare la terza rete per chiudere subito i giochi. Al 64′, però, la svolta che può cambiare il match: calcio di rigore in favore dei lagunari . Fallo di Cristante su Caldara tra le proteste generali dei calciatori in campo che accerchiano Aureliano. Dagli undici metri va Aramu che spiazza Rui Patricio e sigla il 2-2. Non c’è un attimo di respiro: ancora Abraham solo davanti a Romero, che salva tutto con una uscita kamikaze. Ancora l’inglese sfortunato con un destro che gira di pochissimo a lato. La Roma attacca a tutto spiano, ma il Venezia completa la rimonta con Okereke scappato sul filo del fuorigioco tra Cristante e Mancini. Rui Patricio poi deve evitare il quarto gol con due miracolo su colpo di testa di Modolo prima e Okereke poi. Altra palla gol clamorosa per Henry, che coglie la traversa in contropiede. Il forcing finale giallorosso non funziona: altro stop pesante nella corsa Champions, Mourinho e soci masticano amaro per l’arbitraggio ma devono interrogarsi seriamente sul futuro

LEGGI ANCHE >>> Voti Venezia-Salernitana 1-2, tabellino e highlights

Voti Venezia-Roma 3-2

Jordan Veretout e Gianluca Busio © Getty Images

MARCATORI: 3′ Caldara (V), 42′ Shomurodov (R), 47’pt Abraham (R), 65′ Aramu rig. (V), 74′ Okereke (V)

VENEZIA (4-3-3): Romero 7; Mazzocchi 6 (77′ Ebuehi sv), Caldara 7, Ceccaroni 5,5, Haps 6; Crnigoj 5 (46′ Sigurdsson 6), Ampadu 6,5, Busio 6,5; Kiyine 6,5 (70′ Modolo 6), Aramu 7,5 (77′ Tessmann sv), Okereke 7 (89′ Henry sv). All. Zanetti 6,5.

ROMA (3-4-1-2): Rui Patricio 6,5; Mancini 5, Kumbulla 5 (66′ C. Perez 6), Ibanez 5,5; Karsdorp 6 (83′ Zalewski sv), Cristante 4,5, Veretout 6, El Shaarawy 6,5 (77′ Zaniolo sv); Pellegrini 6,5; Abraham 7, Shomurodov 7,5 (83′ Mayoral sv). All. Mourinho 5,5.

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Milan, magia Maldini: colpo a zero dalla Roma

ARBITRO: Aureliano

AMMONITI: Karsdorp (R), Kiyine (V), Abraham (R), Romero (V)

CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS