Terremoto a Sky Sport: lascia dopo 17 anni, rottura con il direttore

L’annuncio, arrivato via social, fa tremare: il giornalista lascia Sky Sport dopo 17 anni a causa di un’evidente frizione con il direttore Ferri.

Diritti tv Champions League rivoluzione Amazon Sky
Sky Sports © Getty Images

Dopo gli addii di Adani, Cattaneo, Trevisani e Ambrosini, arriva un altro divorzio clamoroso in casa Sky Sport. Dopo 17 anni, uno dei giornalisti di punta dell’emittente satellitare ha deciso di lasciare per cercare una nuova sfida all’interno del settore giornalistico italiano.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Lele Adani ha accettato l’offerta, annuncio ufficiale: inizia la prima avventura post SKY

Alessandro Alciato, volto noto del colosso sportivo meneghino, ha annunciato polemicamente di aver lasciato Sky. Alla base di questa separazione ci sarebbero delle frizioni, e non di poco conto, con il direttore di Sky Sport Federico Ferri.

Alciato lascia Sky e attacca: “Nelle riunioni si parlava di Sabrina Salerno”

Parole al vetriolo quelle espresse da Alciato nel suo messaggio d’addio, lanciato tramite Instagram: “Dopo 17 anni, lascio Sky. E’ difficile prendere sonno. Tanti attimi da mettere in fila nella memoria. Non è stato lavoro, è stata vita. […] Fra Sky Sport e Sky Sport 24 ho avuto direttori con la D maiuscola: Bruno, Corcione, Pompei, Guadagnini, Caressa, Marani, De Bellis. Sono stati loro i miei direttori. Nelle riunioni e nelle chat di lavoro parlavano di altissimo concetti. Non di Sabrina Salerno”.

Un attacco, nemmeno troppo velato, all’attuale direttore di Sky Sport Federico Ferri. Già bersaglio delle critiche di Lele Adani, Ferri sarebbe anche alla base, a questo punto, della separazione tra Sky Sport e Alessandro Alciato.

FORSE POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>UFFICIALE | Passa da Sky a Mediaset: utenti delusi

Alciato adesso cercherà una nuova sistemazione in giro per l’emittenza televisiva italiana e, considerata la sua immensa qualità, ci sono pochi dubbi in merito al fatto che presto lo troveremo nuovamente in onda. Quello che è diventato uno dei più affermati biografi sportivi italiani, è ufficialmente sul mercato.