Bufera Skriniar, l’ex pronto a beffare l’Inter

Novità imminenti sul futuro di Skriniar: nei prossimi giorni la situazione del centrale nerazzurro potrebbe cambiare. 

Una fase di stallo pesante, in una vicenda che ormai non riguarda solo Marotta e il calciatore. I club interessati sono tanti, bussano con forza, e anche i tifosi si sono schierati.

skriniar
Milan Skriniar, novità sulla trattativa per il rinnovo (AnsaFoto)

Fra striscioni e cori hanno chiarito alla società e al difensore la ferma volontà di rivedere anche nella prossima stagione il calciatore con la maglia nerazzurra, ma a decidere il futuro di Skriniar, saranno di certo anche le offerte in arrivo. Per l’Inter il problema è doppio. Anche su De Vrij c’è infatti da lavorare, e il timore è di poter smantellare quel reparto arretrato che ha fatto le fortune della squadra negli ultimi anni, e che ora è al centro di un vero e proprio rebus.

In attesa di risposte, i tifosi incassano ciò che è emerso dai contatti avvenuti in questi mesi. L’Inter avrebbe offerto 6,5 milioni a stagione, lo staff del calciatore prova a capire quale sia la proposta del Psg e se davvero potrebbe configurarsi come una offerta irrinunciabile, ma in questa fase in cui nessun incontro è stato fissato, c’è chi prova ad inserirsi nella trattativa, complicando il lavoro di Marotta e Ausilio.

“C’è una leggera Melina, attenzione a chi può inserirsi”

Calciomercato Inter, all'Atletico serve un difensore: mirino su Skriniar a zero
Milan Skriniar ©LaPresse

In una intervista su TvPlay, Rudy Galetti ha fatto il punto della situazione sul mercato dei club di Serie A, soffermandosi su una lunga serie di calciatori per cui le trattative stanno andando per le lunghe. Il rischio concreto, fra Rabiot, Leao, e Skriniar, e che la Serie A possa perdere una serie di protagonisti, ma Galetti si è soffermato in particolare sul futuro del centrale dell’Inter.

“Credo che su Skriniar la situazione si sia complicata – ha ammesso a TvPlay –, e ora bisognerà attendere cosa può accadere nei prossimi mesi. Noto che c’è una leggera melina”. Il riferimento è chiaramente ai tempi che si allungano, nonostante una proposta chiara e ben delineata da parte dell’Inter. Dietro c’è il Psg? Secondo Galetti non sono solo i parigini il motivo dell’attesa.

“Non credo che la pausa sia dovuta solo ai parigini – ha svelato Galetti –, dietro al calciatore c’è anche il Tottenham, e di sicuro, cosa che sappiamo tutti, Conte conosce molto bene un elemento importante”. Anche gli Spurs si iscrivono quindi alla corsa per Skriniar, che intanto tentenna, frena in qualche modo le operazioni di Marotta e potrebbe rappresentare un grosso problema per i nerazzurri.

Previous articleAffare fatto, ecco Marcus Thuram: colpo a zero in arrivo
Next articleIl Mondiale ha pagato: big assoluta per Amrabat, tifosi viola gelati