Home News Serie A, “spezzatino”: clamorosa decisione nell’assemblea di Lega

Serie A, “spezzatino”: clamorosa decisione nell’assemblea di Lega

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:58
CONDIVIDI

Quest’oggi a Milano si è tenuta l’assemblea di Lega di Serie A. Si è discusso di diverse tematiche, in particolare della possibilità dello “spezzatino” del prossimo campionato con partite in 10 fasce orarie diverse. I club hanno preso una clamorosa decisione.

Serie A
Serie A © Getty Images

Tutto cambia, anche il calcio ed in particolare la Serie A. Tre anni fa, con l’ingresso sul mercato dei broadcaster di Dazn, che acquistò i diritti per trasmettere in streaming 3 delle 10 gare di ogni giornata del campionato di Serie A, è cambiato il nostro modo di seguire il Calcio. Non occorre avere un televisore, almeno non è più necessario. Gli incontri del campionato italiano si possono vedere anche attraverso i dispositivi mobili.

POTREBBE ITNERESSARTI ANCHE ———->>> Serie A, grande ritorno in vista: la decisione del club

Se nel 2018 tutto ciò sembrava una novità, ora sembra essere diventata un’abitudine. Questo avranno pensato i presidenti dei club di Serie A che qualche mese fa, anche a fronte di un’onerosa offerta, hanno pensato bene di cedere alle lusinghe di Dazn per concedergli la possibilità di trasmettere il campionato. A differenza di tre anni fa, però, la piattaforma OTT, trasmetterà tutte le 10 partite di ogni giornata. Questa, però, non è l’unica novità del prossimo campionato. Infatti, sta prendendo sempre più piede la possibilità di un calcio italiano ancora più “spezzatino” con partite distribuite non più su 4 finestre, ma bensì spalmate in 10 fasce orarie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —–>>> Abbonamento DAZN, come risparmiare spendendo 3 euro al mese

Serie A, “spezzatino”: clamorosa decisione nell’assemblea di Lega

Serie A, "spezzatino": clamorosa decisione nell'assemblea di Lega
Diletta Leotta © Getty Images

I club di Serie A si sono riuniti quest’oggi a Milano proprio per discutere questa questione. In particolare oggi si sarebbe dovuto votare l’approvazione o meno delle 10 fasce orarie. Dei 19 club aventi diritto di voto, la Salernitana al momento non può votare a causa della questione multiproprietà che vede coinvolto Claudio Lotito, la proposta ha ricevuto 13 sì, ottenendo, pertanto, l’approvazione dei Club di Serie A. Gli stessi club, però, si sono rimangiati tutto qualche minuto dopo ed hanno rimandato ogni discorso a settimana prossima.