Napoli-Juventus, il grande rimpianto di Allegri nella sfida scudetto

Napoli-Juventus, venerdì la sfida scudetto tra azzurri e bianconeri: per questi ultimi, un grande rimpianto

Il primo ko stagionale, al ritorno in campo dopo la lunga pausa, avrebbe potuto minare qualche certezza nel Napoli capolista. Almeno per il momento, però, gli azzurri sono riusciti a rispondere, battendo la Sampdoria dopo il ko con l’Inter e allungando nuovamente sui nerazzurri e sul Milan. La Juventus resta lì, per ora a distanza di sicurezza, ma venerdì è il momento del match che potrebbe dare una svolta al campionato, in qualsiasi direzione.

Napoli-Juventus, il grande rimpianto di Allegri nella sfida scudetto
Massimiliano Allegri © LaPresse

Napoli-Juventus, ci risiamo: ritorna il grande duello di questi anni

Giù la maschera, è il momento dei verdetti importanti. Al ‘Maradona’, venerdì 13 gennaio, di fronte Napoli e Juventus, in un caso per legittimare la fuga in vetta e iniziare a scoprire se può essere davvero quella buona, nell’altro per proseguire in una clamorosa striscia di vittorie e provare a riaprire definitivamente i giochi. Spalletti ha sette punti di vantaggio da gestire su Allegri e potrebbe teoricamente giocare per due risultati su tre, ma i bianconeri vengono da otto vittorie di fila e senza subire reti. Iniziando a riproporre, di fatto, un canovaccio già visto in altri campionati, e per di più al momento senza numerosi infortunati. Si rinnova la sfida scudetto che in diverse delle precedenti stagioni ha tenuto banco, ancora una volta il Napoli prova a ritagliarsi il posto al sole da anni inseguito e questa volta può approcciare con una invidiabile situazione di vantaggio, mai avuta prima, che può dare tranquillità. Anche se servirà la miglior versione dei partenopei, che fin qui nel 2023 non si è ancora rivista, per tenere a bada una Juventus dalla ritrovata e impressionante solidità. Allegri va a caccia del colpo grosso, ma inevitabilmente ripenserà, prima della sfida, a un grande rimpianto.

Napoli-Juventus, Allegri sogna di riaprire tutto: e ricorda il grande rimpianto di mercato

Napoli-Juventus, il grande rimpianto di Allegri nella sfida scudetto
Giacomo Raspadori © LaPresse

Quel rimpianto si chiama Giacomo Raspadori. Il talento ex Sassuolo è stato monitorato a lungo dalla Juventus e anche in estate, prima del trasferimento al Napoli, c’era stato un abboccamento con i neroverdi.

A inizio agosto, però, la Juventus prese tempo. In quella fase, si inseguiva ancora il possibile ritorno di Morata, occorreva capire il futuro di Kean e la priorità in entrata era Filip Kostic. E così, il Napoli, alla fine, ha avuto via libera. Raspadori in campionato ha segnato un solo gol, ma ne ha fatti 4 in Champions League, confermandosi il talento emergente del nostro calcio. E con la maglia azzurra, sogna una grande notte e magari un gol che possa mettere un mattone importante per la cavalcata del Napoli.

Previous articleInter, ora è allarme rosso per Lukaku: “Non può più giocare”
Next articleAnna Tatangelo, compleanno di fuoco: scollatura e gonna inesistente