Home Calciomercato Mourinho scatenato: non solo Xhaka, ecco il bomber a sorpresa

Mourinho scatenato: non solo Xhaka, ecco il bomber a sorpresa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:27
CONDIVIDI

Mourinho scatenato: non solo Xhaka, ecco il bomber a sorpresa

Roma, Mou vuole il bomber: le parole del presidente
Josè Mourinho © Getty Images

In casa Roma c’è grande fermento per quanto riguarda l’inizio della prossima stagione. Con Mourinho pronto a ricominciare e in attesa dei rinforzi giusti per ripartire, ecco che la società sta per accontentarlo per la sua grande richiesta a centrocampo: Granit Xhaka. Lo svizzero e la Roma hanno già l’accordo ma manca quello tra le due società, ancora lontano dopo l’iniziale offerta da 15 milioni di euro. I ‘Gunners’ ne vogliono almeno 20, una distanza non insormontabile e l’accordo tra la Roma e il giocatore può accelerare la trattativa che può chiudersi a circa 18 milioni (salvo complicazioni). Secondo La Gazzetta dello Sport, il centrocampista firmerà un quadriennale da circa 2,5 milioni di euro a stagione e sarà il titolare al fianco di Veretout nel 4-2-3-1 che ha in mente il tecnico.

LEGGI ANCHE >>> JUVENTUS, OBIETTIVO IN CASA NAPOLI

Mourinho scatenato: non solo Xhaka, ecco il bomber a sorpresa

Per prenderlo, la Roma ha bisogno di un tesoretto che potrebbe arrivare grazie ad alcune cessioni indispensabili per finanziare il mercato: tra questi figurano Robin Olsen, Alessandro Florenzi ed Edin Dzeko, giocatori che per motivi diversi non sembrano più rientrare nei piani del tecnico e della società e che con le loro cessioni e i risparmi sugli stipendi possono garantire alla Roma un ricco ricavo, utile per prendere il centrocampista ma anche una punta: secondo ‘La Gazzetta dello Sport’, se non dovesse arrivare Belotti il piano B potrebbe essere Sardar Azmoun, attaccante iraniano dello Zenit San Pietroburgo in scadenza nel 2022.

LEGGI ANCHE >>> BENATIA VICINO AL RITORNO IN ITALIA

Tra questi figurava anche Cengiz Under, che contrariamente ai rumors potrebbe rimanere almeno per il ritiro per convincere il tecnico portoghese. L’attaccante, classe ’97, ne ha parlato nel ritiro della propria nazionale spendendo parole decisamente importanti nei confronti del proprio allenatore: “Uno dei miei più grandi sogni è lavorare con Mourinho. Tutti vorrebbero essere allenati da lui, spero di riuscirci. Con l’Europeo ho un’occasione importante per mettermi in mostra e convincerlo a puntare su di me, penso solo a fare bene e in seguito si vedrà. Leicester? Esperienza molto formativa, ho iniziato la stagione molto bene poi purtroppo sono stato fuori per molto tempo” ha concluso.