‘Tradimento’ Mandragora, tutto pronto: che colpo per lo scudetto

Calciomercato, tutti pazzi per Mandragora. Anche se c’è un club in particolare pronto a fare follie pur di aggiudicarselo la prossima stagione

Rolando Mandragora è uno degli elementi chiave del Torino di Ivan Juric. Lo si è capito sin da subito da quando gli è stata consegnata la fascia di capitano (solo perché Andrea Belotti è out per infortunio). Il classe ’97 gioca come un veterano ed anche in questa prima metà della stagione si sta confermando come uno dei migliori centrocampisti della Serie A. Sicuramente grazie anche all’ottimo lavoro del tecnico croato che ne sta esaltando le sue qualità, ma soprattutto per quello che ha fatto in precedenza.

Rolando Mandragora (LaPresse)

Il suo passato parla bianconero: sia Juventus che Udinese. In entrambe le squadre, quando è stato chiamato in causa, ha risposto il più delle volte “presente”. Senza dimenticare che è stato il Genoa a farlo esordire nel mondo del calcio professionistico e lo lanciò neanche maggiorenne. Adesso per lui si apre una nuova opportunità nel nostro campionato, visto che la big ha deciso di mettere gli occhi proprio su di lui.

LEGGI ANCHE >>> Napoli balla la ‘samba’: è brasiliano il dopo Insigne

Napoli, occhi su Mandragora: prossimo faro del centrocampo?

Rolando Mandragora (LaPresse)

Il calciatore ha convinto proprio tutti: è pronto per il grande salto in un top club. Il Napoli è pronto a riportarlo a casa, anche se in azzurro non ci ha mai giocato. E’ uno dei suoi desideri più grandi quello di giocare, la maggior parte delle volte, nell’impianto sportivo del ‘Diego Armando Maradona‘. Fino ad ora lo ha fatto solamente come avversario, ma non è da escludere che in futuro possa vestire la maglia della sua città.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Napoli è già bufera: “Campionato falsato. È un incubo”

Ricordiamo che il calciatore non è di proprietà dei granata, ma ancora dell’Udinese. Per poter avviare una trattativa bisogna prima bussare alla porta del patron dei friulani, Giampaolo Pozzo per avere prima informazioni sull’atleta. I rapporti tra le due società sono sempre stati ottimi. Questo è un ottimo segnale…

Previous articleRibaltone Inter, scelta fatta via il ‘punto debole’: “L’incubo è finito. Ritiro immediato!”
Next articleEra “il nuovo Messi”, in Serie A due gol e poi il nulla