Leclerc, l’ultimo annuncio gela i tifosi Ferrari

Charles Leclerc punta al Mondiale di Formula 1, ma per il pilota della Ferrari il primo avversario non è Verstappen: annuncio che spiazza

Charles Leclerc e la Ferrari, nel 2022, hanno mostrato una netta crescita rispetto agli anni precedenti, ma la partenza a razzo della scorsa stagione non è stata sufficiente per insidiare il primato della RedBull e di Max Verstappen. Il monegasco aveva ottenuto due vittorie e un secondo posto nei primi tre GP della stagione, scattando a 46 punti di vantaggio sull’olandese. I campioni del mondo in carica ci hanno messo poco, però, per ribaltare la situazione.

Leclerc, l'annuncio a sorpresa: "La lotta non è con Verstappen"
Max Verstappen e Charles Leclerc © LaPresse

Leclerc e la Ferrari, ritorno alla carica per il Mondiale: ma battere la RedBull e Verstappen sarà dura

Una superiorità netta che si è tradotta in ben 14 vittorie del pilota olandese. Leclerc si è fermato a tre successi, perdendo progressivamente contatto, anche a causa di qualche evento sfortunato e di alcuni errori suoi e di strategia da parte della Rossa. A Maranello, così, si sono dedicati, già ad annata in corso, allo sviluppo della nuova vettura. Tra un mese, a San Valentino, scopriremo la Ferrari che nel 2023 cercherà di tornare all’assalto di un titolo iridato che manca da troppo tempo. Strada comunque non facile, quella che porta a ridurre il gap con la monoposto austriaca. Vedremo cosa saprà fare la squadra agli ordini di Vasseur, nuovo team principal dopo l’addio di Binotto, con Leclerc che verrà probabilmente ulteriormente responsabilizzato e ricoperto del ruolo definitivo di prima guida. Il talento al monegasco non manca di certo. Ma l’andamento del mondiale, più che dal duello tra lui e Verstappen, secondo quale potrebbe venire risolto in altro modo.

Leclerc, il verdetto di Alesi: “Il vero duello per il Mondiale sarà un altro”

Leclerc, l'annuncio a sorpresa: "La lotta non è con Verstappen"
Charles Leclerc e Max Verstappen in pista © LaPresse

Jean Alesi, ex pilota del Cavallino, in una intervista ad ‘Autosprint’ ha infatti una idea piuttosto precisa in merito. “Il vero fattore cruciale secondo me è Adrian Newey – ha dichiarato il francese – Con l’avvento delle nuove regole è stato lui a fare la differenza. E’ in grado di continuare a migliorare la macchina a stagione in corso come nessun altro, anche solo con piccolissimi cambiamenti, che però fanno guadagnare sempre qualcosa. Per questo non credo che in realtà sarà una battaglia tra Verstappen e Leclerc, ma più tra Newey e la Ferrari. Se gli riesce di nuovo un capolavoro, la vedo difficile per la Rossa. Se ci dovessero essere invece delle fragilità nella nuova RedBull, potremmo assistere a un esito diverso”.

Previous articleCresce la rabbia su Dybala: bufera sulla Juve
Next articleLa Juventus lo scarica senza pietà: definito l’addio del bianconero