Juventus, dopo Cristiano Ronaldo è finita? La strategia è cambiata definitivamente

Il colpo Cristiano Ronaldo segnerà uno spartiacque nella storia recente della Juventus: dopo CR7 potrebbe essere davvero finita.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo © Getty Images

Al netto di una decisione voluta da tutte le parti in causa, in casa Juventus si stanno ancora cercando di affrontare gli effetti causati dalla separazione con Cristiano Ronaldo. Nonostante infatti le svariate polemiche e nonostante un bilancio economico e sportivo dell’operazione ritenuto dai media come largamente insufficiente, grazie a Ronaldo la Juventus ha coltivato un vero e proprio sogno: avere uno dei più grandi calciatori della storia, per 3 anni, in bianconero.

E questa non è una cosa che capita tutti i giorni, considerando soprattutto l’attuale tendenza negativa del calcio italiano, sempre meno affascinante per i calciatori di un certo livello. L‘affare Ronaldo è stato un unicum per la Juve e per il calcio italiano. Ma adesso è già passato. Forse passato remoto.

La sensazione che si avverte in questo momento è che infatti il colpo Ronaldo, almeno per la Juventus, possa aver segnato davvero una linea di demarcazione: quello che è stato, almeno per un po’, non ci sarà più.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Calciomercato Juventus, si lavora al dopo Szczesny: le idee di Cherubini

Dopo Cristiano Ronaldo cambia il mondo Juve: ecco cosa accadrà

Juventus addio Ronaldo parole Capello ecco perché se n'è andato
Cristiano Ronaldo © Getty Images

Niente più spese folli, niente contratti faraonici, niente più colpi alla Cristiano Ronaldo. Difficile pensare, soprattutto a causa delle ristrettezze economiche e del costante aumento del gap tra la Serie A e i restanti campionati europei, che la Juve possa nel recente futuro attrarre calciatore di quel profilo. Quanto accaduto con Ronaldo, probabilmente, per i prossimi anni resterà un ricordo.

Difficile pensare dunque a una Juve in lizza per i possibili colpi Haaland, Mbappè De Bruyne. Si sceglierà una nuova strada, una nuova strategia, fatta di programmazione e di investimenti su talenti che verranno. Impossibile competere con le big su certe cifre – e il mercato estivo ce lo ha dimostrato. Bisognerà farlo seguendo altre strade.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Calciomercato Inter, sgarbo alla Juve: arriva un bianconero a zero nel 2022

Servirà creatività, intuizione e pazienza. Tutte componenti che, in un periodo come questo, possono fare la differenza. Niente più Cristiano Ronaldo, è vero. Ma magari, come spiegò Andrea Agnelli tempo fa, potrebbero arrivare i Cristiano Ronaldo del futuro. Il cambio di strategia è necessario e impellente: la Juventus riuscirà a superare il ricordo di CR7 approcciando al meglio la nuova mentalità?