Inter, pressing da Londra: ora rischia Skriniar

Paratici vuole il difensore. Skriniar ha ancora due anni di contratto con l’Inter. Se Lautaro resta potrebbe essere lui a partire

Skriniar Lautaro
Milan Skriniar e Lautaro Martinez © Getty Images

L’Inter ha bisogno di sacrificare alcuni pezzi importanti quest’anno. Dopo lo scudetto ai tifosi viene chiesto un sacrificio per sistemare i conti e il bilancio del club. Non è bastato l’ingresso di un nuovo socio al fianco di Suning, occorre operare sul mercato in uscita. Certa, ormai la partenza di Hakimi, come confermato poi anche dallo stesso agente a calciomercato.it: Siamo vicini ad un accordo con il PSG, lo confermo. Si chiude nelle prossime ore? Ieri, ha detto Giuseppe Marotta che stava chiudendo. Ho parlato anche io con il PSG, siamo davvero vicini”. 

Paratici vuole Skriniar

Tuttavia, è necessario valutare anche l’ipotesi di un secondo sacrificio per poi investire anche nei rinforzi. Il più indiziato è da tempo Lautaro Martinez anche se nelle ultime ore si è fatta avanti l’ipotesi del rinnovo. Non ci sono offerte, a differenza di Hakimi sul quale si è scatenata una lotta tra Chelsea e Psg, vinta dai francesi. Lautaro piace, ma per ora nessun top club può permettersi di strapparlo all’Inter. Ecco che l’indiziato potrebbe diventare un altro elemento molto richiesto nelle ultime giornate. Si tratta del roccioso difensore slovacco Skriniar.

Leggi anche > Inter -Juve, sfida per l’attaccante

E’ Fabio Paratici il corteggiatore del giocatore. Al Tottenham c’è voglia di investire e il dirigente italiano guarda con attenzione ai talenti della serie A che conosce bene. Skriniar ha ancora due anni di contratto con l’Inter ed un valore di mercato sui 50 milioni di euro.

Leggi anche > Inter, pronto lo scambio

I nerazzurri hanno già fatto sapere che non accetterebbero contropartite. Non proprio briciole quelle chieste dai nerazzurri ma il Tottenham se vuole ha le risorse per accontentare l’Inter.

Skriniar
Skriniar (Getty Images)
Previous articleSerie A, girone di ritorno asimmetrico: rivoluzione totale
Next articleSvizzera-Spagna, voti e highlights