Inter-Dybala, non è finita: il piano di Marotta

La scorsa estate, l’Inter non ha affondato il colpo per Dybala: ma Marotta può ripensarci e strapparlo alla Roma, ecco come

Ci prepariamo, finalmente, dopo la lunga sosta per il Mondiale in Qatar, che ha sospeso il campionato per sette lunghe settimane, a riabbracciare i protagonisti della Serie A in campo. Uno dei più vogliosi di far bene è senza dubbio Paulo Dybala, che vuole tornare con una marcia in più.

Inter-Dybala, non è finita: il piano di Marotta
Paulo Dybala © LaPresse

Dybala, dopo il Mondiale vuole incidere con la Roma: la ‘Joya’ scalda i motori

Pochi minuti in campo per lui, nel trionfo dell’Argentina, ma un ruolo attivo nella conquista del titolo, con uno dei rigori della lotteria finale segnato contro la Francia. Pochi giorni di vacanza e poi il ritorno a Roma, per mettersi subito a disposizione di Mourinho. La ‘Joya’ è stato accolto fin dall’inizio in maniera trionfale dall’ambiente, ma anche questa volta un problema fisico, nella prima parte di stagione, gli ha tolto la possibilità di disputare diverse gare. ‘Solo’ 12 presenze in totale, ma con numeri importanti, che spiegano come con lui in campo la musica cambi eccome: 7 reti e due assist, un bottino da provare a incrementare il più possibile già nelle prossime partite. La sua importanza si avvertì nei pochi minuti giocati in campo prima della pausa: un ingresso devastante con il Torino, con un rigore procurato e una traversa clamorosa da cui scaturì il pari di Matic. Mourinho spera di avere finalmente un Dybala al massimo per rilanciare le proprie ambizioni di entrare nella prossima Champions League. Una Champions in cui però, incredibilmente, potrebbe non esserci più proprio Dybala.

Dybala-Inter, a giugno si può fare di nuovo: i dettagli

Inter-Dybala, non è finita: il piano di Marotta
Giuseppe Marotta © LaPresse

Le ultime notizie di mercato infatti rimettono l’argentino al centro dei rumours, con un futuro tutto da definire. A pesare è infatti la clausola rescissoria apposta sul suo contratto e dall’importo piuttosto ridotto.

Basterebbero infatti 12 milioni di euro per portarlo via da Roma, se si trattasse di una squadra estera. Poco più elevata la clausola per quanto riguarda la Serie A, 20 milioni di euro. Una cifra che potrebbe essere abbordabile per esempio per l’Inter, che a giugno aveva preferito investire nel contratto e nel prestito di Lukaku. Ma Beppe Marotta potrebbe ripensarci e andare nuovamente all’assalto del suo pupillo. In particolare se i nerazzurri riuscissero a piazzare il deludente Joaquin Correa per una cifra simile, liberando così spazio nella rosa.

Previous articleScatto incredibile, Berrettini primo in classifica: svolta inaspettata
Next articleFuria totale contro Dazn: “Disdetta di massa”