Sinner sorpassa Berrettini: lo smacco del giovane azzurro

Jannik Sinner si prepara a scavalcare Matteo Berrettini, nel confronto tra i due preferito l’altoatesino: cosa succede

E’ una fase piuttosto fortunata per il tennis italiano, che dal punto di vista maschile può contare su due giocatori di altissimo livello e che hanno dimostrato, negli ultimi anni, di poter ambire a traguardi notevoli. Si tratta di Matteo Berrettini e Jannik Sinner, con un terzo, Lorenzo Musetti, che sta rapidamente arrivando e potrebbe presto competere anche lui ad altissimo livello.

Sinner sorpassa Berrettini: lo smacco del giovane azzurro
Matteo Berrettini e Jannik Sinner © LaPresse

Jannik Sinner, infortunio ok: pronto per scendere in campo agli Australian Open

Il tennista romano, fin qui, nelle prove del Grande Slam ha fatto valere la sua maggiore esperienza e, con una solidità e una crescita considerevole, ha portato a casa, negli anni, risultati di prestigio. Berrettini ha raggiunto almeno le semifinali dei Major in tre occasioni: agli Us Open 2019, a Wimbledon nel 2021 (dove arrivò in finale, arrendendosi solo a Djokovic) e agli Australian Open dello scorso anno. Non ci è ancora riuscito Sinner, che però l’anno scorso in tre occasioni su quattro era giunto ai quarti: solo al Roland Garros, uscì agli ottavi, ma per infortunio. La crescita dell’altoatesino è evidente, la speranza è che gli infortuni smettano di tormentarlo. Il piccolo problema fisico accusato ad Adelaide è alle spalle, per sicurezza il 21enne ha saltato il Kooyong Classic, torneo di esibizione, per prepararsi al meglio. Sinner partirà a Melbourne da testa di serie numero 15, Berrettini da numero 13. Entrambi sperano almeno di eguagliare il risultato di un anno fa, o di migliorarlo. Ma, contrariamente alla classifica, Sinner sembra ‘avanti’ al suo compagno di nazionale.

Sinner e Berrettini, le quote dei bookmakers in vista di Melbourne premiano l’altoatesino

Sinner sorpassa Berrettini: lo smacco del giovane azzurro
Jannik Sinner © LaPresse

E’ un discorso che può valere certo in prospettiva, con la giovane età a giocare a suo vantaggio e con un potenziale che potrebbe presto esplodere. Ma anche per l’immediato, le possibilità di Sinner a Melbourne, secondo gli addetti ai lavori, sono maggiori di quelle di Berrettini.

Infatti, nelle preferenze degli scommettitori, l’altoatesino, nel confronto diretto tra connazionali, sarebbe favorito. Una vittoria di Sinner a Melbourne viene pagata 20 volte la posta, mentre una di Berrettini, nonostante gli ottimi risultati negli Slam, addirittura 25 volte. Il grandissimo favorito, come sempre, è Novak Djokovic, la cui vittoria si gioca a 1,90 volte la posta. Quotato a 5 il trionfo di Medvedev, secondo favorito, a seguire i vari Kyrgios, Nadal, Tsitsipas e altri.

 

Previous articleBrivido Leclerc, fa tremare i tifosi della Ferrari
Next articleLascia l’Inter in estate: lo vuole Simeone, colpo Atletico