Sinner, che occasione: possibile salto triplo in classifica

Jannik Sinner è rimasto l’ultimo italiano nel tabellone maschile degli Australian Open, ma ha la possibilità di salire molto in classifica

C’erano grandi attese per il tennis italiano agli Australian Open in corso di svolgimento a Melbourne. Per la prima prova stagione del Grande Slam, l’Italia aveva per la prima volta in tabellone ben tre giocatori nella top 20 mondiale (Berrettini, Sinner, Musetti). Berrettini e Musetti, però, sono stati sconfitti già al primo turno. E sono usciti dal tabellone anche tutti gli altri (Fognini, Sonego, il qualificato Bellucci). E’ rimasto solo Jannik Sinner, che vede però davanti a sé la possibilità di un bel percorso.

Sinner, che occasione: possibile salto triplo in classifica
Jannik Sinner © LaPresse 

Sinner, bene nei primi due turni a Melbourne: adesso si fa sul serio

Nei primi due turni, l’altoatesino è andato piuttosto in scioltezza. Vittorie in tre set, senza rischiare praticamente niente, contro il britannico Kyle Edmund e contro l’argentino Tomas Martin Etcheverry. Un buon viatico, per tentare di avanzare il più possibile e provare a ripetere il tragitto dello scorso anno, quando Sinner si spinse fino ai quarti di finale. Il terzo turno propone un altro match non impossibile, contro l’ungherese Marton Fucsovics, attuale numero 68 del mondo, anche se da questi è stato sconfitto in due precedenti su tre (nel secondo turno proprio a Melbourne nel 2020 e nel primo turno di Wimbledon nel 2021). L’azzurro deve comunque dare prova di maturazione e crescita di livello, per presentarsi alla seconda settimana e provare a sfruttare l’occasione che i risultati dagli altri campi gli propongono, per un balzo deciso in classifica mondiale.

Sinner, i risultati gli sorridono: può tentare il balzo in classifica ATP, ma serve l’impresa

Sinner, che occasione: possibile salto triplo in classifica
Jannik Sinner © LaPresse 

Non stanno mancando infatti le sorprese, eccome, nei primi turni di questa prima prova dello Slam. Se ha pagato dazio subito Berrettini, sono uscite di scena anche le prime due teste di serie, Rafa Nadal e Casper Ruud. E non solo loro: out anche Taylor Fritz, ma soprattutto Alexander Zverev e Pablo Carreno Busta, notizia che interessa Sinner molto da vicino perché, insieme a Frances Tiafoe, che avrà un terzo turno complicato con il russo Karen Kachanov, sono quelli che lo precedono subito in classifica. Per Sinner, dunque, la possibilità di scattare in avanti guadagnando, se tutto andrà bene, ben tre posizioni in classifica, dalla numero 16 alla numero 13. A patto però di battere Fucsovics e poi, dopo, fare l’impresa, molto probabilmente, agli ottavi contro Stefanos Tsitsipas, che lo sconfisse un anno fa nei quarti.

Previous articleIl colpo last minute di gennaio è Zaniolo: 40 milioni
Next articleAgustina Gandolfo fa sciogliere la neve: bikini esplosivo