Serie A in chiaro, secco no da Lega e Sky: ”Vincoli legali persistenti”

Serie A in chiaro, secco no da Lega e Sky: ”Vincoli legali persistenti”

Con un comunicato ufficiale, la Lega Calcio dice no alla richiesta del Ministro dello Sport Spadafora di far vedere in chiaro le partite della Serie A, in particolare il big match Juventus-Inter: “Non è possibile accettare la richiesta perché non sussistono le condizioni legali per trasmettere in chiaro le partite del campionato di Serie A. Nella lettera inviata dal Signor Ministro vengono citati i pareri favorevoli di ‘Sky Italia’ e ‘Dazn’. D’altro canto, la Lega Serie A ha stabilito contatti formali con i licenziatari dei diritti pay, che, pur comprendendo la richiesta, si adeguano al fatto che la proposta formulata continua a presentare vincoli legali, normativi e tecnologici. Di conseguenza, considerando quanto già espresso ieri dalla Lega Serie A, continuano a non sussistere, per i motivi già elencati, le condizioni legali per trasmettere in chiaro le partite del campionato di Serie A”. Questo il comunicato di ‘Sky’: “Da giorni era uscita la disponibilità a dare in chiaro su Tv8 la partita Juventus-Inter, per venire incontro agli appassionati di calcio in questa fase così delicata, ma la Lega calcio, peraltro con molte ragioni, aveva opposto impedimenti legali e normativi che non consentivano a Sky questa soluzione. Questo era e questo rimane: i vincoli e i limiti permangono”. LA PROPOSTA DEL GOVERNO

Sky